Innovazione

Intelligenza artificiale: computer supera il test di Turing

Un software inganna la commissione della Royal Society e supera il test di Turing: è la prova della prima intelligenza artificiale o l'omaggio al matematico perseguitato per la sua omosessualità?

Eugene supera il test di Turing: Eugene non è una persona ma un software e il test è stato ideato nel 1950 da Alan Turing per stabilire se una macchina (un software) sia in grado di pensare in modo autonomo. Se sia cioè indipendente dalla sua programmazione. In definitiva, se sia umana secondo quella scala così ben definita in una singola asserzione da Cartesio: penso, dunque sono.

Nessun software, per quanto brillante, era finora riuscito a superare la prova organizzata dalla Royal Society (la prestigiosa istituzione britannica), che consiste in una serie di domande che la commissione d'esame rivolge contemporaneamente a una persona e al candidato artificiale, senza averli davanti. Alle singole risposte viene assegnata una valutazione (umano, non umano): l'esame si considera superato se il software riesce a ingannare i giudici e farsi passare per "umano" in almeno il 30% delle prove. Eugene ha totalizzato il 33% di successi.

In effetti è una vittoria sul filo di lana per il programma ideato da Vladimir Veselov (Usa) e Eugene Demchenko (Russia), che per l'occasione hanno "configurato" il loro Eugene come un 13enne, forse per compensare le inevitabili lacune col modello di comportamento di un adolescente. Veselov e Demchenko sono veterani di questa specie di competizione e non solo, e si sono sempre piazzati molto bene, ma considerata la vittoria risicata la loro ultima creatura dovrà certamente sottoporsi ad altre prove.

Una curiosità nella curiosità: il test e l'annuncio sono avvenuti il 6 giugno scorso, a sessant'anni esatti dalla morte prematura di Alan Turing, probabilmente suicida a causa delle persecuzioni subite dalle autorità a causa della sua omosessualità, nonostante il ruolo determinante che ebbe nel corso della Seconda guerra mondiale, nella decrittazione dei messaggi cifrati dai tedeschi con la macchina Enigma. Le scuse del governo sono arrivate solamente nel 2009.

Androidi, transformer, simulacri e macchine biomimetiche: i robot del terzo millennio
VAI ALLA GALLERY (N foto)

Androidi da Nobel

Faccia di Bambola

9 giugno 2014 Raymond Zreick
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

ll ritratto, le scoperte, il viaggio sul brigantino Beagle di Charles Darwin, il grande naturalista che riscrisse le leggi della vita e sfidò il pensiero scientifico e religioso del suo tempo. E ancora: la mappa delle isole linguistiche in Italia, per capire dove e perché si parla cimbro, occitano, grecanico o albanese; niente abiti preziosi, gioielli e feste: quando l'ostentazione del lusso era vietata; ritorno a Tientsin, un angolo di Cina “made in Italy”.

ABBONATI A 29,90€

La scienza sta già studiando il futuro di chi abiterà il nostro Pianeta. Le basi lunari e marziane saranno il primo step per poi puntare a viaggi verso stelle così lontane da richiedere equipaggi che forse trascorreranno tutta la vita in astronavi-città. Inoltre: quanto conta il sesso nella vita di coppia; i metodi più efficaci per memorizzare e ricordare; perché dopo il covid l'olfatto e il gusto restano danneggiati. E come sempre l'inserto speciale Focus Domande&Risposte ricco di curiosi quesiti ai quali rispondono studi scientifici.

ABBONATI A 29,90€
Follow us