"Inquinamento" da social network

A prima vista sembrano foto notturne da satellite che mostrano gli effetti dell'inquinamento luminoso (vedi tra i contenuti collegati).
In realtà sono le mappe Eric Fischer che raccolgono i dati dalla foto community Flickr e dal social network Twitter. Ogni puntino rosso rappresenta una foto di Flickr georeferenziata; i puntini blu, indicano invece un tweet, un messaggio di Twitter, e ne indicano la provenienza; i puntini bianchi, infine, sono i luoghi da cui sono partiti entrambe le cose: foto e messaggio.

Europa e Nord America sono le più illuminate. Indonesia e giappone sono molto illuminate, soprattutto dai puntini blu (messaggio di Twitter). Il rosso di Flickr, con le sue foto scattate anche da turisti, è diffuso anche in zone non così "tecnologiche" come l'Africa.
Le immagini sono state elaborate da Eric Fisher.

I turisti, con le loro macchine fotografiche, invadono la capitale. Dalla periferia arrivano i messaggi di Twitter.

Dall'immagine dell'Europa si nota come in Italia il turismo abbia portato ad avere milioni di foto su Flickr. Meno diffuso Twitter che invece spopola in Inghilterra e a Londra (vedi nelle foto seguenti).

Nella grande Mela spopola Twitte, mentre i punti caldi per Flickr sono nel Queens e a Brooklyn.
Eric Fischer ha impiegato circa 40 minuti a organizzare i file dei dati in modo da creare queste mappe. Poi, per generare ogni foto ci vogliono circa 3 minuti.

Trovi tutte le foto di Eric Fischer nella sua pagina su Flickr.

Europa e Nord America sono le più illuminate. Indonesia e giappone sono molto illuminate, soprattutto dai puntini blu (messaggio di Twitter). Il rosso di Flickr, con le sue foto scattate anche da turisti, è diffuso anche in zone non così "tecnologiche" come l'Africa.
Le immagini sono state elaborate da Eric Fisher.