Innovazione

In via di sviluppo un nuovo tipo di batteria per veicoli elettrici

Ricaricabile con un carburante speciale.

Auto e moto elettriche si stanno diffondendo in tutto il mondo anche se sono contrassegnati dall'essere sempre veicoli "alternativi" rispetto a quelli a motore: le ragioni di questo fatto sono molteplici e difficili da analizzare appieno. Di sicuro, però, tre fattori sono, o sono stati, fondamentali in questo processo di discriminazione: l'alto costo di produzione, l'efficienza non sempre ottimale e il peso eccessivo. Al Massachusetts Institute of Technology (MIT), pensano di aver trovato la via giusta per migliorare le batterie elettriche.

Il concetto dietro allo sviluppo di questa novità è stato quello di unire i pregi delle tradizionali batterie a quelli delle celle a combustione, un tipo di generatore chimico basato sull'utilizzo dell'Idrogeno. Il professore di scienza dei materiali e ingegneria del MIT, Yet-Ming Chiang, spiega in maniera semplicistica il punto di svolta del loro progetto: "è un elettrodo scorrevole elettricamente conduttivo per tutto il tempo. Questa è la ricetta segreta". Questa nuovo tipo di batteria è simile alle tradizionali batterie di flusso ma è alimentata tramite una sostanza concentrata ad alta densità energetica chiamata "Cambridge Crude". In definitiva verrebbero dimezzati, secondo le dichiarazioni del MIT, il peso e il costo odierni. Un'altro vantaggio risiede nella possibilità di rifornire la batteria tramite una pompa, tra l'altro con diversi tipi di "carburante" in base alle preferenze (maggiore potenza o maggiore durata) , oppure di sostituire la batteria esausta con una carica.

I ricercatori sono fiduciosi nel riuscire a sfornare un prototipo entro un paio d'anni ed entrare in produzione entro il 2020. Speriamo che il progetto vada a buon fine. (ga)

9 giugno 2011 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us