Innovazione

Il Vietnam verrà bonificato con l'aiuto degli USA

Il terreno va ripulito dalla guerra

Dopo la guerra che si è perpetrata dal 1960 al 1975, USA e Vietnam uniscono le proprie forze per bonificare il territorio vietnamita dalla diossina contenuta nell'Agent Orange, il defoliante utilizzato per distruggere le foreste e rimuovere così la copertura ai combattenti locali. Da venerdì è iniziata questa operazione, dato che questa sostanza è ritenuta collegata ai numerosi casi di tumori e malformazioni che si sono presentati nelle nuove nascite (3 milioni per la Croce Rossa vietnamita).

Il punto focale dell'operazione risiede in una base USA nel centro della nazione, dove veniva conservata una notevole quantità di diserbante, anche se il primo intervento sarà nelle vicinanze dell'aeroporto di Danang, dove sono presenti diversi pericolosi ordigni inesplosi; dall'anno prossimo si inizierà a rimuovere le diossine dal suolo. Le stime riportano che gli aerei americani versano milioni di litri di Agent Orange durante la guerra: il progetto di bonifica, infatti, si estende per ben 29 ettari in cui i livelli chimici erano 300 o più volte superiori al limite internazionale. Il progetto prevede che vengano ripulite anche altre due basi USA, a Bien Hoa e Phu Cat, dove si produceva, immagazzinava e caricava l'Agent Orange sui caccia. I fondi messi a disposizione dal governo americano ammontano in totale a 32 milioni di Dollari.

La risposta da parte dell'America è avvenuta con così tanto ritardo rispetto alla fine della guerra perché si sosteneva fosse necessario un approfondimento per dimostrare che l'utilizzo di questa sostanza durante la guerra avesse causato problemi di salute ai vietnamiti.

Guarda questi panorami mozzafiato

20 giugno 2011 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us