Innovazione

Il viaggio dell'e-mail

Confermata anche attraverso la posta elettronica la teoria dei sei gradi di separazione.

Il viaggio dell'e-mail
Confermata anche attraverso la posta elettronica la teoria dei sei gradi di separazione.

In verde, il tragitto di una delle tante e-mail spedite in giro per il mondo per l'esperimento.
In verde, il tragitto di una delle tante e-mail spedite in giro per il mondo per l'esperimento.

Una e-mail spedita da un computer qualsiasi, in una qualsiasi parte del mondo, può in teoria raggiungere qualsiasi altro computer esistente in pochissimo tempo. Secondo un nuovo studio della Columbia University di New York infatti, è necessario che viaggi solo attraverso altri sei computer. La ricerca fa parte di una serie di verifiche della teoria dei "sei gradi di separazione", e ne conferma la validità. Già negli anni Sessanta alcuni ricercatori misero in pratica un esperimento per dimostrare che la maggior parte delle persone sono collegate tra loro più di quanto si aspettino, e che anche un impiegato africano può raggiungere il presidente degli Stati Uniti passando solo attraverso una catena di sei persone che si conoscono.
Collegamenti intricati. Per fare un esempio, potrebbe scoprire di avere un amico che ha fatto il guidatore di bus nella capitale del Paese in cui vive, il quale una volta ha trasportato una squadra di football americano, nella quale un giocatore è stato una volta da un dentista che a un congresso ha conosciuto un medico del team del presidente. La teoria si è dimostrata valida in molti campi, dalla diffusione di epidemie, al collegamento delle reti elettriche. Ora è stato dimostrato che vale anche per le e-mail.
Ai volontari è stato chiesto di rispondere a un messaggio indirizzato a una persona predefinita, inoltrandolo prima ad alcuni conoscenti. Sei è risultato il numero medio di passaggi. Uno dei possibili sviluppi della teoria dei sei gradi di separazione è il controllo della popolazione e in particolare degli spostamenti dei criminali.

(Notizia aggiornata al 15 settembre 2003)

6 agosto 2003
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us