Innovazione

Il tweet della vittoria di Obama è il più ritwittato di sempre

"Four more years", ancora quattro anni: le parole scelte dal Presidente per annunciare la rielezione segnano un nuovo record sui social network.

"Four more years", ancora quattro anni: sono le parole con cui Barack Obama annuncia su Twitter la propria vittoria (il rivale Mitt Romney aveva fatto di "four more days", ancora quattro giorni, l'ultimo slogan della sua campagna elettorale). Il cinguettio con la foto del Presidente e della moglie Michelle è stato ritwittato, nel momento in cui scriviamo, 457.830 volte. È il più ritwittato di sempre e c'è da scommettere che nell'arco della giornata, mentre il resto del mondo si sveglia, segnerà nuovi record.

Lo stesso scatto e la stessa frase postate su Facebook hanno registrato finora 1.756.953 like, record assoluto anche su questo social network. Mitt Romney non ha ancora postato nulla, registrando sui social lo stesso ritardo con cui, come qualcuno gli rimprovera, ha riconosciuto la vittoria dell'avversario politico.
E la conferma del fatto che il neoeletto, due volte Presidente sia molto amato su Twitter arriva anche dal fatto che nella election night i tweet per minuto dedicati a Barack Obama sono stati 327 mila. Una cifra impressionante considerando che il precedente record, raggiunto durante la re-union delle Spice Girls per la cerimonia di chiusura delle Olimpiadi, era di 116 mila, e quello precedente, per la medaglia d'oro di Usain Bolt nei 100 metri piani, di 80 mila.

Ma al di là delle preferenze politiche degli utenti, la notte delle elezioni ha registrato una straordinaria partecipazione su Twitter, totalizzando oltre 31 milioni di cinguettii: l'evento politico più condiviso di tutta la storia degli Stati Uniti.
Com'è stata la vostra esperienza social della election night? L'avete seguita su Facebook o Twitter? Lasciate il vostro commento!

7 novembre 2012 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us