Focus

Il tuo iPhone tiene traccia dei tuoi spostamenti

Si registra tutti i tuoi spostamenti!

ios-track_177382
|

Un gruppo di ricercatori ha scoperto che il tuo iPhone 4 (e così anche il tuo iPad) ha al suo interno un piccolo programmino che registra i dati della tua posizione all’interno di un file. Questo crea così una sorta di database dei tuoi spostamenti, totalmente a tua insaputa.

 

Per alcuni utenti questo potrebbe non rappresentare un problema, ma pensate ad esempio se smarrite il vostro iPhone e lo raccoglie qualche malintenzionato: in pochi secondi potrà scoprire tutta la vostra vita e tutti i vostri spostamenti da quando avete acquistato il melafonino.

 

Come funziona? Il vostro adorato smartphone marchiato da Apple dalla prima accensione registra all’interno di un file chiamato "consolidated.db" tutti i tuoi spostamenti. Ma non finisce qui, infatti la cosa più assurda è che questo file appare in tutti i backup di iTunes, in chiaro e senza essere minimamente crittografato così da essere leggibile da tutti. Quindi ogni volta che connetti l'iPhone al PC, il file e le sue preziose informazioni vengono trasferite sul tuo PC.

 

Pensa che è così facile andare a leggere questo file che Peter Warden ha sviluppato un'app che consente di decomprimere il file e sviluppare i dati che esso contiene, creando così una mappa degli spostamenti registrati dal dispositivo (l’immagine in testa ne è un esempio).

 

Purtroppo al momento non è possibile eliminare il file ne tantomeno bloccare la registrazione ma possiamo spiegarti come arginare, almeno in parte, il problema, seguendo questa procedura che ti consentirà di cifrare i tuoi backup.

 

Ecco cosa fare:

 

- Collega il tuo iPhone o iPad al PC/MAC e lancia iTunes;

 

- Seleziona in iTunes il tuo dispositivo;

 

- Seleziona la check box riferita alla crittografia backup iPhone;

 

- Scegli una password, che dovrai dare ogni volta che in futuro vorrai accedere al backup del dispositivo.

 

Speriamo solo di scoprire presto il motivo che ha portato Apple a sviluppare questo programmino e ad installarlo su iOS 4.

 

E queste curiosità sull'iPhone le sapevi?

 

21 aprile 2011 | Daniele Perotti