Innovazione

Il telefonino modifica il metabolismo del cervello

Lunghe conversazioni al telefonino influenzano alcune parti del cervello.

Parlare al cellulare fa male o bene alla salute? Una cosa è certa: lunghe conversazioni al telefonino influenzano alcune parti del cervello “accendendo” la materia grigia vicino all’antenna.

“Una telefonata di 50 minuti aumenta il livello di glucosio nel cervello”

Dolce cervello - Uno studio sulla prestigiosa rivista medica “Journal of American Medical Association” conferma quello che i ricercatori già sospettavano: usare il cellulare produce degli effetti sul cervello. Ma neanche l’autrice, la dottoressa Nora Volkow del National Insitute of Health di Bethesda (Usa), è in grado di spiegare se si tratta di effetti dannosi o di potenzialmente benefici. Prima le buone notizie, però. Lo studio, condotto su 47 volontari per un anno, ha infatti dimostrato che il metabolismo del glucosio nel cervello, in una piccola regione più vicina all'antenna, era più alto del 7% dopo una telefonata di almeno 50 minuti. Ed è un bene? Un aumento del 7% è una quantità di glucosio inferiore a quella necessaria a elaborare le immagini attraverso i vostri occhi. In un certo senso, quindi, sembrerebbe che il cervello abbia così più energia per funzionare.

E i danni? - Gli effetti a lungo termine, continua la dottoressa Volkow, potrebbero però dimostrarsi deleteri perché anche le cellule tumorali hanno bisogno di molto glucosio per svilupparsi e crescere. Non esiste però al momento alcune prova scientifica che le radiazioni di un cellulare possano sviluppare il cancro. La dottoressa Volkow, comunque, ha iniziato da tempo a usare un auricolare… non si sa mai.

I signori del web. Guarda la gallery!

23 febbraio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us