Innovazione

Il telecomando di Intel riconosce chi lo impugna

Capisce chi la guarda da come tiene il telecomando.

Ogni teledipendente che si rispetti sogna una TV che riconosca chi vi si siede davanti e proponga automaticamente solo i programmi preferiti. Questo, ovviamente, è un sogno e siamo certi che ancora per qualche tempo rimarrà tale, con buona pace della nostra indole pigra a tal punto da rendere faticose persino le interazioni con il telecomando. Proprio il telecomando, però, potrebbe diventare la chiave per aprire una nuova e rivoluzionaria strada.

Intel ne sta, infatti, sviluppando uno davvero speciale, in grado di riconoscere con buona - ma ancora non perfetta - precisione chi lo impugna: ogni 100 nanosecondi il sensore di movimento al suo interno registra la posizione ed i micromovimenti effettuati e, così, riesce a creare dei profili d'uso "su misura". In questo modo, i bambini potrebbero impossessarsene all'insaputa dei loro genitori, ma, immediatamente riconosciuti, scatterebbe il blocco parentale ed i canali più scabrosi diventerebbero inaccessibili; allo stesso modo, verrebbe automaticamente generata una lista dei canali preferiti da ogni singolo utente, un po' come accade nei moderni browser con i link. Immaginate, poi, se queste informazioni venissero inoltrate alle emittenti televisive: avrebbero la possibilità di proporre pubblicità personalizzate o, addirittura, d'adeguare l'intero palinsesto analizzando le preferenze medie per fasce orarie.

Allo stato attuale, questo telecomando rimane poco più di un prototipo e non è dato sapere se e quando arriverà sul mercato. Per ora, dobbiamo limitarci ad ammirare le più modeste innovazioni introdotte da Samsung con il suo nuovo controllo distribuito insieme alla serie C9000 - ma compatibile anche con le serie C7000 e C8000 - e che a breve verrà venduto separatamente con il nome di RMC30C01: ampio display touchscreen, browser integrato, possibilità di visualizzare le anteprime di canali TV e file presenti nelle reti domestiche, e tante altre piccole perle su cui non ci dilunghiamo. Davvero notevole, ma a nostro avviso il futuro ci riserverà una sempre crescente integrazione tra tecnologie differenti e, così, grazie ad applicazioni come TV Remote - anche questa sviluppata da Samsung, ma attualmente disponibile solo sull'App Store statunitense - i veri protagonisti dei nostri salotti diventeranno gli smartphone.

13 luglio 2010 Luca Busani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us