Innovazione

Il Team Pramac di Moto GP si impegna per l'ambiente

Isola felice all'interno di un mondo non propriamente ecologico.

Il mondo delle corse di per sè non è visto certamente di buon occhio dagli amanti dell'ambiente: costi spaventosi mixati a grandi quantità di inquinamento e consumi di benzina fanno storcere il naso agli ecologisti. Ogni anno la federazione costringe i team ad abbassare le spese tramite severe regole. Un team, però, è già all'avanguardia in questo: si tratta del Team Pramac di Moto GP.

Già dalla scorsa stagione, si è proposto come Green Energy Team per ridurre l'inquinamento all'interno del motomondiale e sensibilizzare il grande pubblico verso questo obiettivo. Il primo passo effettuato è stato quello di adottare moto elettriche per muoversi all'interno del paddock, le quali, a loro volta, sono caricate dall'energia proveniente dai pannelli solari e della pale eoliche presenti sui camion Pramac. Inoltre, il cibo proposto dal cuoco della squadra è prodotto in aziende certificate a produzione zero di anidride carbonica; vernici e detergenti utilizzati sono biologici; i camion sono alimentati da ecodiesel; viene effettuata la raccolta differenziata ed utilizzata solamente carta riciclata; vengono utilizzate lampade a LED e frigoriferi in classe A+. Tutto questo complesso di piccoli gesti, è visibile nell'Eco Hospitality: in questo modo il team vuole insegnare che con le tecnologie odierne è possibile rendere ad emissioni zero (o quasi) le nostre case, uffici o aziende, venendo incontro all'ambiente.

Questa è una bella iniziativa e si svolge in un luogo ideale per attirare la gente verso forme di energia pulita: tutti i centauri presenti alle gare potranno ammirare e comprendere il funzionamento di una eco struttura, abituandosi all'idea di dover rinunciare ad abitudini non eco compatibili.

Guarda queste immagini della BMW M5

20 luglio 2011 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us