Innovazione

Il primo modello di un batterio al computer

Dati provenienti da 900 pubblicazioni scientifiche

di
Gli scienziati della Stanford University hanno messo insieme una mole incredibile di dati per realizzare il primo modello informatico di un essere vivente: il Mycoplasma genitalium.

"Lo studio apre le porte a una nuova disciplina: il CAD biologico"

La vita in un chip -

uno studio che potrebbe cambiare la biologia

525 geni - Certo, il Mycoplasma genitalium è un batterio molto semplice che conta solo 525 geni - il più noto Escherichia Coli ne ha ben 4.288 - ma il lavoro del team di Stanford non è meno importante per questo. Come spiega Jonathan Karr, uno degli scienziati coinvolti nello studio, "L'obbiettivo non era quello di conoscere il Mycoplasma genitalium meglio, ma di conoscere meglio la biologia in generale". In effetti, creando una serie di algoritmi che rappresentano la conformazione e il comportamento del batterio gli studiosi hanno aperto le porte ad un modo completamente nuovo di guardare alla biologia: da dentro le forme di vita.

CAD biologico - Tutto ciò, a sua volta, spinge verso una nuova disciplina scientifica: il CAD biologico. Cioè il Computer Aided Design - disegno assistito dal computer, come quello che usano architetti e ingegneri - applicato alla biologia. In futuro, quindi, si potrà disegnare un batterio partendo dai suoi geni e vederlo sullo schermo nelle sue parti più piccole. In un secondo tempo questo potrà aiutare medici e biologi a capire come i microrganismi interagiscono con il nostro copro, mentre i chimici potranno "progettare" al computer nuovi farmaci basandosi anche sulle informazioni, e sulla conoscenza che ne deriva, provenienti dai modelli matematici di virus, batteri e altre forme di vita.

Le 10 tecnologie che cambieranno il mondo

23 luglio 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us