Innovazione

Il primo album di Amper, un sistema di Intelligenza artificiale

Si chiama I AM AI ed è il primo album interamente realizzato da un sistema di Intelligenza artificiale.
Sarà il futuro della musica?

Il brano protagonista del video qui sopra si intitola “Break Free” e fa parte di I AM AI, l’album di esordio di un artista emergente di nome Amper.

Amper, che è musicista ma anche compositore e produttore, per realizzare il questo disco ha collaborato con la cantante Taryn Southern, una star di YouTube da oltre 500 milioni di visualizzazioni.

Ma se già non vedete l’ora di andare a un suo concerto per chiedergli un autografo, preparatevi a una delusione: Amper non è una persona, ma un sistema di Intelligenza Artificiale messo a punto da un team di ingegneri e professionisti della musica.

Il migliore. Pur non essendo il primo sistema di AI capace di creare musica, Amper è però di gran lunga il più evoluto.

I brani generati fino ad oggi dalle intelligenze artificiali devono infatti essere aggiustati e reinterpretati da musicisti umani mentre Amper, al contrario, non ha bisogno di alcun aiuto: si limita ad utilizzare gli input forniti dagli artisti in carne ed ossa, per esempio lo stile o la ritmica, e a trasformarli in accordi e melodie.

I AM AI è quindi il primo album interamente composto, suonato e prodotto dall’intelligenza artificiale. L'intervento di Taryn Southern si è limitato agli arrangiamenti e alla voce.

AI al servizio dell'arte. Drew Silverstein, uno dei papà del progetto, sottolinea però in un’intervista a TechCrunch come Amper sia stato progettato e realizzato per collaborare con i musicisti umani e non per sostituirli: «Vogliamo che la cooperazione tra artisti e AI spinga verso nuovi traguardi i processi creativi» spiega alla stampa.

Se volete provare la potenza di Amper potete registrarvi gratuitamente sul sito dell'azienda e metterlo alla prova.

Non è comunque la prima volta che l’intelligenza artificiale dimostra le proprie doti creative in ambito musicale: qualche tempo fa un’altra start-up londinese aveva messo a punto AIVA, un AI capace di comporre brani di musica classica.

2 settembre 2017 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita straordinaria di Rita Levi-Montalcini, l'unica scienziata italiana premiata con il Nobel: dall'infanzia dorata alle leggi razziali, dagli studi in America ai legami con una famiglia molto unita, colta e piena di talenti. E ancora: l'impresa in Antartide di Ernest Shackleton; i referendum che hanno cambiato il corso della Storia; le prime case popolari del quartiere Fuggerei, ad Augusta; il mito, controverso, di Federico Barbarossa.

ABBONATI A 29,90€

Tutto quello che la scienza ha scoperto sui buchi neri: fino a 50 anni fa si dubitava della loro esistenza, ora se ne contano miliardi di miliardi. Inoltre, come funziona la nostra memoria; l'innovativa tecnica per far tornare a camminare le persone paraplegiche; la teconoguerra in Ucraina: quali sono le armi tecnologiche usate.

ABBONATI A 31,90€
Follow us