Innovazione

Il paradosso:un blogger verde a favore del nucleare

Il nucleare non andava abolito, in quanto ha emissioni zero.

In Italia si è da poco chiuso il referendum che ha sancito l'abolizione delle centrali nucleari nel nostro Paese: questa scelta, di carattere estremamente importante, ha ripercussioni in tutta Europa, e, secondo un blogger "verde" inglese, non ci potrebbe essere cosa peggiore per il nostro pianeta.

Già altri due Paesi dell'Unione Europea hanno deciso di rinunciare all'utilizzo di energia nucleare: si tratta di Svizzera e Germania. Questa mossa, secondo il sopracitato blogger, rientra in "una delle peggiori politiche legate al clima degli ultimi anni": eliminando una fonte di energia a emissioni zero di carbonio, le emissioni di questa sostanza non potranno far altro che aumentare. In Germania, infatti, ci sarà bisogno di costruire nuove centrali di carbone in grado di produrre 11 GW di energia, per sopperire alla graduale eliminazione nei prossimi anni dell'energia nucleare. Il blogger ritiene che questo dietro front nei confronti del radioattivo sia dovuto al disastro di Fukushima: secondo lui il referendum e le scelte degli altri Paesi europei sono stati influenzati dal timore che ciò potesse avvenire anche in altre centrali.

L'Italia e gli italiani hanno accolto bene il referendum, andando a votare in maggioranza e esprimendo in maniera quasi unanime il Sì nei diversi quesiti: ognuno può avere la propria opinione ed è giusto esprimerla per migliorarsi a vicenda ma ritenere questa risposta stupida, letteralmente scrive il blogger: "fai una domanda stupida e otterrai una risposta stupida", non penso sia nè corretto nè giusto nei confronti di una intera nazione, a prescindere dalle proprie idee.

Guarda questi suggestivi panorami

17 giugno 2011 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us