Il nero più nero del nero

Un nuovo metodo per produrre una copertura che assorbe la luce come nessuna.

200327121745_14

Il nero più nero del nero
Un nuovo metodo per produrre una copertura che assorbe la luce come nessuna.
Il telescopio spaziale Hubble potrà beneficiare delle vernice 'più nera del nero'. Clicca qui per ammirare le immagini più spettacolari catturate in 12 anni di servizio. © Nasa
Il telescopio spaziale Hubble potrà beneficiare delle vernice "più nera del nero". Clicca qui per ammirare le immagini più spettacolari catturate in 12 anni di servizio. © Nasa
Un gruppo di studiosi inglesi ha creato il nero più nero, una piastra metallica che assorbe più luce di ogni altro materiale. E quindi riflette da 10 a 20 volte meno luce di tutte le vernici finora utilizzate. Il risultato potrebbe avere conseguenze importanti per la riduzione di riflessioni non volute in strumenti di precisione, come il telescopio Hubble. I fisici del laboratorio nazionale di fisica britannico sono riusciti a ottenere il “nero più nero che c'è” con un doppio passaggio. Dapprima hanno ricoperto l'oggetto da far diventare nero con uno strato di nickel e fosforo, che conteneva tra il 5 e il 7 per cento di fosforo. Poi hanno corroso la superficie con acido nitrico, che ha prodotto una struttura superficiale supernera. È proprio la percentuale di fosforo il segreto; infatti con circa il 76 per cento di fosforo la superficie si ricopre di piccoli crateri che assorbono la luce molto meglio delle piccole stalagmiti che si formano quando c'è più fosforo.
L'uso di questo super nero negli strumenti non sarà influenzata dalla temperatura, e quindi potrà essere usato anche in satelliti artificiali in orbita intorno alla Terra per controllare lo stato del pianeta.

(Notizia aggiornata al 8 febbraio 2003)

07 Febbraio 2003

Codice Sconto