Tecnologia

Il motore elettrico più piccolo del mondo

E’ costituito da una molecola.

Il concetto di motore ci fa pensare immediatamente al mondo automobilistico e, quando si tratta di questo settore, ricorrono sempre i soliti assiomi machisti, del genere “grande è bello”. Ad esempio, la nuova Ferrari 458 non sarebbe il sogno di tutti se non fosse dotata del suo 8 cilindri di oltre 4 litri: grazie ad esso, è stata perfino insignita di numerosi premi, uno dei quali proprio per il suo rombo quasi melodico. Bene, ora fate pure tabula rasa, perché stiamo per parlare dell’esatto opposto, ovvero del motore elettrico più piccolo del mondo.

Il progetto è nato nella Tufts University del Massachusetts ed è sicuramente una delle invenzioni più interessanti dell’anno nel campo delle nanotecnologie: il suo pistone - se ci passate l’analogia - altro non è che una singola molecola di metil-butil-solfuro; questa, appoggiata su una sottilissima lamina di rame, viene attivata attraverso un impulso elettrico, trasmesso da uno speciale microscopio a scansione ad effetto tunnel. In questo modo, la particella inizia a ruotare su se stessa sempre più rapidamente e per contenerne la velocità entro limiti accettabili, controllabili e, soprattutto, misurabili occorre portare il motore alla temperatura di 5 K, cioè -268 °C. Il suo funzionamento è davvero impressionante, siamo d’accordo, ma ancor di più lo sono le dimensioni dell’intera struttura, che verrà sottoposta all’esame del Guinness World Records: il suo diametro complessivo s’aggira intorno al nanometro, quindi - per aiutarvi a capire - la punta di un capello potrebbero ospitarne decine e decine di migliaia.

Sono i primi esperimenti di questo tipo, ciò nonostante i risultati sono stati a dir poco incoraggianti, tant’è che il capo del team che li ha eseguiti, il professor Charles Sykes, non ha nascosto il suo entusiasmo ed ha dichiarato che le applicazioni potrebbero essere molteplici, dal trasporto dei farmaci in zone mirate del corpo umano alla facilitazione del flusso di fluidi in vasi particolarmente stretti, oppure con attriti elevati. Considerati, poi, i cambiamenti radicali apportati negli ultimi anni al regolamento del Campionato Mondiale di Formula 1, non è neppure da escludere che in futuro le cilindrate delle monoposto debbano essere contenute al di sotto del micrometro cubo; ed allora perfino la casa del cavallino rampante potrebbe essere costretta a ricorrere a queste innovative tecnologie. (ga)

Guarda le 10 auto più costose al mondo:

7 settembre 2011 Luca Busani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

In viaggio con Dante Alighieri: per scoprire il “suo” Medioevo, seguirlo sulla via dell'esilio e capire i motivi che lo spinsero a scrivere la Divina Commedia, pietra miliare della lingua e della letteratura italiana. E ancora: i segreti di Madame Claude, la maitresse più famosa di Parigi che “inventò” le ragazze squillo; nella Napoli di Gioacchino Murat, il cognato coraggioso e spavaldo di Napoleone.

ABBONATI A 29,90€

Le nostre attività lasciano un’impronta sull’ambiente, ma dobbiamo vivere in un mondo più sostenibile. Come fare? Inoltre: Voyager 2, la navicella più longeva nella storia delle missioni spaziali; come funzionano i reparti di terapia intensiva dove si curano i malati della CoViD-19; cos'è davvero il letargo per gli animali.

ABBONATI A 29,90€

Sul nuovo numero di Focus Domande&Risposte tantissime domande e risposte curiose e inaspettate nel nome della scienza. Per esempio: è vero che la musica fa cambiare sapore al formaggio? E che mariti e mogli con il tempo si assomigliano? E che la solitudine cambia il nostro cervello?

ABBONATI A 29,90€
Follow us