Innovazione

Il (mesto) futuro di Big Dog

Progettato per la guerra Big Dog, il robot quadrupede di Boston Dynamics, potrebbe essere riconvertito in postino meccanico. 

Vi ricordate Big Dog, l’inquietante robot a quattro zampe realizzato da Boston Dynamics? Progettato come “mulo meccanico” per effettuare trasporti di materiale bellico in zone di guerra, Big Dog potrebbe in realtà avere un futuro meno eroico ma molto più tranquillo.

I manager di Boston Dynamics, una delle aziende della famiglia Alphabet di cui fa parte anche Google, stanno infatti pensando di convertire il robot in un fattorino destinato alle consegne porta a porta.

Il robot suona sempre due volte. Secondo Marc Raibert, CEO dell’azienda, Big Dog saprebbe muoversi con disinvoltura anche in un ambiente complesso come quello urbano.

A differenza dei droni sarebbe per esempio in grado di suonarvi il campanello, aprire e chiudere cancelli e lasciare pacchi all’interno delle cassette postali.

Sarà… ma aprire la porta e trovarsi di fronte a questo grande robot, potrebbe comunque mettere a disagio.

18 dicembre 2016 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us