Innovazione

Il mercato Tech del prossimo futuro

Steve Jobs lascia Apple, evento storico che potrebbe portare a scenari ancora non decifrabili e sicuramente farà molto parlare nei prossimi mesi. Rinnovamento o continuità all’orizzonte dell’innovativa tecnologia che arriverà in futuro?

La recente quanto improvvisa uscita di scena di Steve Jobs da Apple mi ha portato in queste ora ad alcune riflessioni, da appassionato di tecnologia in primis e addetto ai lavori per affinità per ramo di appartenenza. Il peso che potrebbe avere l’uscita di scena di un personaggio così carismatico e innovativo è ad oggi ancora indecifrabile, ma spero sinceramente che possa esserci un futuro almeno simile per Apple.

Non si tratta di appartenere a quella sempre più grande fetta di pubblico che da anni ormai ha scelto di utilizzare gli interessanti prodotti della casa di Cupertino come l’iPhone o l’iPad, ma di idee. Steve Jobs deve essere un esempio (e spero lo sia) perché da solo è riuscito a dimostrare che la tecnologia non nasce per l’esigenza di un mezzo in grado di far compiere all’individuo determinate azioni, ma innanzitutto dalla creatività, che alla base di tutto è stata e sarà sempre in grado di mostrare nuove soluzioni, possibilità e strumenti semplicemente mostrando cose che prima si potevano fare, se solo qualcuno le avesse immaginate.

In quest’ottica il caro Jobs è sempre stato un grande genio, se vogliamo un inventore moderno, per cui solo con un “ricambio” all’altezza Apple potrà mantenere alta la guardia ora che tutti si prepareranno ad affilare le armi. Per approfondire meglio l’argomento vi ricordo inoltre l’editoriale presente nella sezione Apple all'interno di UpperPad.

Roberto Ritondo

26 agosto 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us