Innovazione

Il lupo robot che difende le coltivazioni

Un robot a forma di lupo realizzato in Giappone tiene i cinghiali lontano dai campi. A basso costo e senza spargimenti di sangue.

Per difendere le piantagioni di cereali e verdure dall’assalto dei cinghiali, i tradizionali spaventapasseri servono a poco. Per questo motivo un’azienda giapponese ha realizzato Super Monster Wolf, un lupo robot così realistico da riuscire ad allontanare dai campi gli indesiderati ospiti in maniera assolutamente incruenta.

Sguardo feroce, ringhio selvaggio. Il robot si attiva al passaggio dei cinghiali grazie a speciali sensori: i suoi occhi rossi e fiammeggianti si accendono e un ringhio minaccioso fuoriesce dalle fauci. Al suino non resta che darsela a gambe e rinunciare alla scorpacciata di ortaggi.

Il lupo è stato sperimentato con successo nella prefettura di Chiba a partire dallo scorso luglio e i risultati sembrano incoraggianti. I contadini hanno registrato un sensibile calo negli attacchi dei cinghiali a tutto vantaggio dei raccolti.

Lupo eco-bio. Secondo quanto riportato dal network televisivo giapponese Ashai Tv, il robot è davvero ecologico: decorato con una pelliccia sintetica, è dotato di batterie ricaricabili ed è capace di produrre un vasto repertorio di suoni in modo da non permettere ai cinghiali di abituarsi.

Con un raggio d’azione utile di oltre un chilometro Super Monster Wolf è molto più efficace di qualsiasi recinzione elettrificata. E anche molto più economico: ogni esemplare costa poco più di 3.500 euro ma può essere noleggiato per soli 80 euro al mese.

12 marzo 2018 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us