Innovazione

Il Giappone alla conquista dell’asteroide 1999 JU3

L'obiettivo è 1999 JU3.

di
L’Istituto di Scienze Spaziali e Astronomiche giapponese è pronto per la missione Hayabusa2 che ha come obiettivo la raccolta di materiale dall’asteroide 1999 JU3. È la seconda volta che i nipponici si avventurano nello spazio alla conquista di piccoli corpi celesti.

"Ci sono tutti i presupposti perché la missione sia un gran successo"
Sempre più lontano - Hayabusa, che in giapponese significa “falco”, è il nome scelto per la navicella spaziale che, lanciata nel maggio del 2003, ritornò vittoriosa sulla Terra nel giugno del 2010 con il bottino sperato: campioni di materiale raccolti sull’asteroide Itokawa. E per la missione di Hayabusa2 cambia solo l’obiettivo - l’asteroide 1999 JU3 - oltre ovviamente a tecnologie più all’avanguardia. Il Giappone ha scelto 1999 JU3 perché si crede sia stato a contatto con l’acqua che, tradotto in pratica, potrebbe essere costituito da materiale organico simile a quello da cui tutto ebbe inizio.

Un lungo viaggio - La partenza della navicella spazioale Hayabusa 2 è prevista nel 2014, l’arrivo sull’asteroide nel 2018 e il ritorno a “casa” alla fine del 2020. La navicella dovrebbe restare sul suolo dell’asteroide per circa diciotto mesi, in modo da poter prelevare i campioni migliori per lo studio. E per farlo, si aiuterà scavando un mini cratere: questo perché il materiale sotto la superficie è conservato meglio. Nonostante i suoi 4,5 miliardi di anni, sarebbe un ottimo materiale di studio perché particolarmente intatto.

Super equipaggiamenti - Le nuove tecnologie, sviluppate dall'esperienza acquisita dalla prima navicella Hayabusa, sono tutte pronte per garantire un'altra missione di successo. Fra le principali novità hi-tech ci sono MASCOT - un piccolo robot fornito dal Centro Aerospaziale tedesco in grado di muoversi sulla superficie - e MINERVA2 - che dovrebbe anch’esso atterrare sul suolo e ispezionare l’asteroide. (sp)

Le invenzioni Nasa che hanno cambiato il mondo

2 gennaio 2013
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Gli eccessi della Rivoluzione francese raccontati attraverso la tragedia delle sue vittime più illustri, Luigi XVI e Maria Antonietta. La cattura, la prigionia, i processi e l’esecuzione della coppia reale sotto la lama del più famoso boia di Parigi. E ancora: come si studiava, e si insegnava, nelle scuole del Cinquecento; l’ipotesi di delitto politico dietro la morte di Pablo Neruda, pochi giorni dopo il golpe di Pinochet; l’aeroporto di Tempelhof, a Berlino, quando era palcoscenico della propaganda nazista.

ABBONATI A 29,90€

Perché il denaro ci piace tanto? Gli studi spiegano che accende il nostro cervello proprio come farebbe gustare un pasticcino o innamorarsi. E ancora: la terapia genica che punta a guarire cardiopatie congenite o ereditarie; come i vigili del fuoco affinano le loro tecniche per combatte gli incendi; i trucchi della scienza per concentrarsi e studiare meglio; si studiano i neutrini nel ghiaccio per capire meglio la nostra galassia.

ABBONATI A 31,90€
Follow us