Innovazione

Il computer me lo metto sotto le scarpe

La nuova scarpa intelligente potrebbe rivoluzionare il modo di correre, decidendo da sé se c'è bisogno di una suola più o meno dura.

Il computer me lo metto sotto le scarpe
La nuova scarpa intelligente potrebbe rivoluzionare il modo di correre, decidendo da sé se c'è bisogno di una suola più o meno dura.

Un particolare delle scarpe intelligenti presto sul mercato: un microprocessore gonfierà o sgonfierà la suola per un migliore addattamento al terreno su cui si poggia il piede
Un particolare delle scarpe intelligenti presto sul mercato: un microprocessore gonfierà o sgonfierà la suola per un migliore addattamento al terreno su cui si poggia il piede

Immaginate una scarpa capace di verificare il terreno su cui correte e di adattarsi ad esso per farvi raggiungere le migliori performance. Il sogno di ogni atleta, ma anche di chi fa jogging solo una volta la settimana...
I ricercatori dell'Adidas hanno cominciato a lavorare sul progetto di una scarpa del genere fin dal 2001 e ora l'hanno presentata al pubblico, definendola la “scarpa da ginnastica intelligente”. Il team che l'ha realizzata, capitanato dal ricercatore Christian DiBenedetto, è solo uno dei sette che ha lavorato in questi anni mantenendo sul prototipo uno strettissimo riserbo. Ora queste scarpe sono in produzione e saranno disponibili per il pubblico dal prossimo dicembre. Il loro nome è “1” e “basteranno” 250 euro per portarsele a casa.
Ammortizzatori computerizzati. Un piccolo computer all'interno della suola delle "1" aziona un motore capace di comprimere o decomprimere la suola stessa ogni quattro passi, verificando ogni volta le mutate condizioni del terreno. Un sensore nella suola realizza 20.000 letture dell'ambiente sottostante per ogni secondo di tempo: il cervello elettronico elabora 10.000 algoritmi, azionando il motore che modifica la configurazione della scarpa. A disposizione dell'utente un pannellino di controllo, a livello del tacco, con cinque diodi luminosi che mostrano il livello di ammortizzamento raggiunto dalla suola. Si tratta di un congegno piccolissimo che non va a compromettere la leggerezza della scarpa: con i suoi 40 grammi, infatti, il computerino da passeggio rappresenta solo il 10 per cento dell'intero peso (400 grammi).
Assieme alla scarpa l'acquirente riceverà anche un cd-rom con le istruzioni per l'uso: indispensabile, per esempio, non dimenticare di sostituire la batteria dopo 100 ore di utilizzo. Quando si dice "mettersi le ali ai piedi"...

(Notizia aggiornata al 10 maggio 2004)

10 maggio 2004
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us