Innovazione

Il computer me lo metto sotto le scarpe

La nuova scarpa intelligente potrebbe rivoluzionare il modo di correre, decidendo da sé se c'è bisogno di una suola più o meno dura.

Il computer me lo metto sotto le scarpe
La nuova scarpa intelligente potrebbe rivoluzionare il modo di correre, decidendo da sé se c'è bisogno di una suola più o meno dura.

Un particolare delle scarpe intelligenti presto sul mercato: un microprocessore gonfierà o sgonfierà la suola per un migliore addattamento al terreno su cui si poggia il piede
Un particolare delle scarpe intelligenti presto sul mercato: un microprocessore gonfierà o sgonfierà la suola per un migliore addattamento al terreno su cui si poggia il piede

Immaginate una scarpa capace di verificare il terreno su cui correte e di adattarsi ad esso per farvi raggiungere le migliori performance. Il sogno di ogni atleta, ma anche di chi fa jogging solo una volta la settimana...
I ricercatori dell'Adidas hanno cominciato a lavorare sul progetto di una scarpa del genere fin dal 2001 e ora l'hanno presentata al pubblico, definendola la “scarpa da ginnastica intelligente”. Il team che l'ha realizzata, capitanato dal ricercatore Christian DiBenedetto, è solo uno dei sette che ha lavorato in questi anni mantenendo sul prototipo uno strettissimo riserbo. Ora queste scarpe sono in produzione e saranno disponibili per il pubblico dal prossimo dicembre. Il loro nome è “1” e “basteranno” 250 euro per portarsele a casa.
Ammortizzatori computerizzati. Un piccolo computer all'interno della suola delle "1" aziona un motore capace di comprimere o decomprimere la suola stessa ogni quattro passi, verificando ogni volta le mutate condizioni del terreno. Un sensore nella suola realizza 20.000 letture dell'ambiente sottostante per ogni secondo di tempo: il cervello elettronico elabora 10.000 algoritmi, azionando il motore che modifica la configurazione della scarpa. A disposizione dell'utente un pannellino di controllo, a livello del tacco, con cinque diodi luminosi che mostrano il livello di ammortizzamento raggiunto dalla suola. Si tratta di un congegno piccolissimo che non va a compromettere la leggerezza della scarpa: con i suoi 40 grammi, infatti, il computerino da passeggio rappresenta solo il 10 per cento dell'intero peso (400 grammi).
Assieme alla scarpa l'acquirente riceverà anche un cd-rom con le istruzioni per l'uso: indispensabile, per esempio, non dimenticare di sostituire la batteria dopo 100 ore di utilizzo. Quando si dice "mettersi le ali ai piedi"...

(Notizia aggiornata al 10 maggio 2004)

10 maggio 2004
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us