Innovazione

Il cellulare non prende? Indossa l'antenna!

Migliora molto la ricezione.

Il cellulare non prende? Nessun problema, la prossima frontiera della comunicazione wireless passa dall'atelier di un sarto: antenne radio cucite nei vestiti per aumentare la portata dei dispositivi mobile.

“Un sistema computerizzato permette il funzionamento congiunto di più antenne”

Taglia, cuci e trasmetti - L'obiettivo della tecnologia sviluppata dalla Ohio State University nasce da un'esigenza di stampo militare: migliorare l'affidabilità dei sistemi di comunicazione dei soldati. La situazione è già complicata di per sé e diventa difficile riuscire a muoversi con una certa agilità quando bisogna anche trasportare pesanti antenne al seguito. Perché non cucirle direttamente nei vestiti?

Lavoro di squadra - L'idea di integrare dispositivi di comunicazione negli abiti non è una novità, ma il sistema sviluppato dalla Ohio State, come spiega il professor Chen Chi-Chih del dipartimento di ingegneria elettrica e informatica, mette a frutto le ricerche precedenti potenziandole grazie all'aggiunta di un unico dispositivo di controllo computerizzato che permette a più antenne di lavorare insieme. Il risultato è un sistema in grado di ricevere segnali da tutte le direzioni, anche attraverso i muri o all'interno degli edifici, senza la necessità di antenne esterne.

iPhone 4 insegna! - Il professor John Volakis - presidente dell'ElectroScience Laboratory presso la Ohio State - spiega il funzionamento dell'antenna “indossabile” con una semplice analogia con i telefoni cellulari dove le antenne sono parte integrante del dispositivo. Ma, come insegna l'iPhone 4, quando il corpo viene in contatto con l'antenna sono possibili problemi di trasmissione. L'inconveniente viene risolto proprio dalla presenta di più antenne e dal sistema di controllo che rileva il movimento del corpo e attiva l'antenna che garantisce la migliore performance. Il costo stimato di queste antenne speciali applicate sui tessuti è di 200 dollari per persona, ma ovviamente il prezzo scenderebbe se fossero fabbricata su larga scala. (gt)

Silvia Ponzio

28 agosto 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us