Tecnologia

I robot chirurghi di Google, per operazioni più precise

Una partnership con Johnson & Johnson porterà alla realizzazione di assistenti di sala robotizzati, per portare benefici anche ai pazienti.

Due colossi si uniscono nel nome della ricerca medica: Google e Johnson & Johnson (storica azienda farmaceutica americana) hanno appena firmato una partnership per costruire dei robot in grado di assistere i medici in sala. Nessun dettaglio sui progetti, se non che l'intenzione è quella di integrare sofisticate tecnologie mediche per l'analisi rapida dei dati, fornendo una migliore assistenza durante il lavoro dei chirurghi, rendendo meno invasive le operazioni e facilitando la vita dei pazienti anche nel decorso postoperatorio.

Chirurgia robotica. Le due società uniranno competenze e brevetti per creare un sistema che sappia integrare tecnologie avanzate, con l'obiettivo di migliorare l'assistenza a medici e pazienti durante le operazioni nelle sale chirurgiche.


La chirurgia assistita dai robot ha il vantaggio di essere meno invasiva rispetto a quella tradizionale, proprio grazie all'utilizzo di strumenti tecnologici che forniscono ai medici maggior controllo e precisione, diminuendo il pericolo di possibili errori umani. La riduzione di rischi e complicanze per pazienti si può così tradurre in un decorso postoperatorio più veloce.

L'unione fa la forza. La partnership inedita (i cui risvolti finanziari sono ancora ignoti) fra il colosso dei motori di ricerca e la multinazionale della farmaceutica ha lo scopo di sviluppare una piattaforma che possa aiutare i medici "umani" nelle loro operazioni più complesse. Le due società intendono mettere a frutto le competenze incrociare: Google nell'integrazione hardware-software, Johnson & Johnson nelle attrezzature mediche, grazie alla controllata Ethicon.


Poco si sa dei dettagli, se non che i nuovi robot integreranno le tecnologie mediche più avanzate di imaging e analisi dei dati, per gestire e analizzare le informazioni in tempi rapidissimi, fornendo a chirurghi e operatori di sala strumenti per un controllo più accurato delle operazioni in corso.


Gary Pruden, presidente del Global Surgery Group di Johnson & Johnson ha spiegato che «Questa collaborazione con Google è un altro importante passo avanti nei nostri obiettivi in campo medico. Insieme puntiamo a mettere nelle mani dei team medici il meglio della tecnologia in campo chirurgico».

Google, da parte sua, ha già mostrato interesse per le tecnologie mediche, acquistando qualche mese fa Liftlab, la società che ha sviluppato il cucchiaio hi-tech che utilizza le vibrazioni per contrastare i tremori dei pazienti affetti da Morbo di Parkinson (qui sotto il video in inglese).

1 aprile 2015 Martino De Mori
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Le sfide della Chiesa per tutelare la propria autonomia e i suoi territori. A colpi di alleanze, scomuniche, guerre, ma anche preziose committenze ai più grandi artisti del Rinascimento, ecco come i pontefici sono stati protagonisti di secoli di storia. E ancora: quando, 100 anni fa, l'Irlanda venne divisa in due; origini, regole e curiosità degli scacchi; perché le legioni romane erano imbattibili.

 

ABBONATI A 29,90€

Quale incredibile processo ha fatto nascere la vita sul nostro pianeta? Tutte le ultime ipotesi scientifiche. Inoltre: i numeri e le mappe della pandemia che ci ha cambiato nel 2020 e cosa ci aspetta nel 2021; le nuove frontiere del cinema; i software che ci identificano in base al modo di camminare; il sesso strano del mondo animale.

ABBONATI A 29,90€

Sul nuovo numero di Focus Domande&Risposte tantissime domande e risposte curiose e inaspettate nel nome della scienza. Per esempio: è vero che la musica fa cambiare sapore al formaggio? E che mariti e mogli con il tempo si assomigliano? E che la solitudine cambia il nostro cervello?

ABBONATI A 29,90€
Follow us