Innovazione

I giochi Steam sono 5 volte più stabili su Mac rispetto a Windows

Ma molto più lento: i dettagli.

Dopo una settimana di test e raccolta dati da parte di Steam sulla versione per Mac sono emersi dei dati molto interessanti. Due terzi delle installazioni di Steam sono state effettuate su laptop, e ben l'11% dei giochi scaricati nell'ultima settimana sono per Mac.

La cosa eccezionale è che dalle statistiche di Steam sui propri giochi è emerso che il bellissimo Portal è cinque volte più stabile su Mac OS che su Windows. La statistica tiene conto del numero di ore giocato e del numero di crash avuto dall'applicazione. Nota dolente invece per le prestazioni grafiche: anche se Mac Os ha il pieno supporto delle librerie grafiche OpenGl, la velocità rispetto a Windows risulta molto inferiore. Testando lo stesso pc con i due sistemi operativi ci si accorge che Windows 7 supera Mac Os X di parecchie lunghezze. Ciò è dovuto principalmente alla scarsa esperienza di Valve sul Mac: molte ottimizzazioni sono necessarie e verranno applicate nel futuro.

A conferma di quanto detto, Gabe Newell, fondatore di Steam ha recentemente affermato quanto segue:

Non siamo maturi sul Mac come lo siamo sul PC. Abbiamo realizzato giochi per anni su Windows, solo da una settimana sul Mac”.

Newell ha inoltre rimarcato che, velocità a parte, su Mac la correzione dei bug è molto più semplice perché esiste un solo hardware e una sola versione del sistema operativo. Senza contare che già in partenza Mac si rivela una macchina più stabile del previsto.

E voi cosa preferite? Stabilità o velocità?

24 maggio 2010 Raffaele Camoriano
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us