Hyundai Elevate: arriva l'auto che cammina (con le zampe!)

Hyundai ha presentato al CES di Las Vegas un veicolo di soccorso di nuova concezione, che grazie a 4 lunghissime zampe (e alle "solite" ruote) è in grado di arrivare praticamente ovunque. 

Quando un'auto si muove su un fondo accidentato di solito la soluzione delle quattro ruote motrici è sufficiente per mantenere una certa efficienza. Ma se si tratta di affrontare asperità e dislivelli di una certa importanza, le ruote forse non bastano più e servirebbero zampe simili a quelle dei robot dei film. È quel che devono aver pernsato i progettisti di Elevate, il fuoristrada della casa coreana Hyundai, che unisce la potenza della trazione integrale alla versatilità di 4 zampe mobili robotizzate in grado di arrivare praticamente ovunque.


Se pensate che possa diventare il nuovo status symbol di chi cerca affermazione nella giungla urbana, magari parcheggiando in seconda fila, forse vi sbagliate: gli ingegneri di Hyundai lo hanno progettato con uno scopo ben preciso, cioè quello di portare il primo soccorso in luoghi inaccessibili ai veicoli convenzionali.

 

Auto Trasformer. Il concept è stato presentato qualche giorno fa al Consumer Electronic Show di Las Vegas, l'evento-vetrina dove vengono annunciate le più importanti novità nel campo della tecnologia, e affianca le più recenti evoluzioni delle vetture elettriche alla robotica più avanzata.

 

Le gambe di Elevate hanno 5 gradi di libertà, sono dotate di motori indipendenti su ogni mozzo e permettono al veicolo di muoversi in ogni direzione superando agilmente dislivelli fino a un metro mezzo, asperità del terreno e buche larghe fino a 4,5 metri.

 

Il veicolo può dunque viaggiare su ruote raggiungendo velocità autostradali, ma anche muoversi come un mammifero o come un serpente praticamente su ogni terreno.

 

Uno speciale sistema di sospensioni mantiene in piano la carrozzeria e garantisce il comfort degli occupanti in ogni condizione di marcia.

Elevate è costruito su una piattaforma modulare, che può ospitare diversi tipi di carrozzeria a seconda delle esigenze.

 

21 Gennaio 2019 | Rebecca Mantovani