Innovazione

HTC Thunderbolt: lancio rimandato, colpa della batteria

La colpa è della batteria che dura poco!

A meno di due mesi dalla presentazione al CES 2011 di Las Vegas, HTC si trova nuovamente a dover posticipare nuovamente il suo super smartphone, stiamo parlando dell’HTC Thunderbolt.

Il nuovo della casa Taiwanese avrebbe fatto la sua prima comparsa nel mercato americano il 24 Febbraio ma fu rimandato al 28 dello stesso mese, successivamente grazie ad uno scatto rubato apparso in rete la nuova data ufficiale d’uscita doveva essere il 10 Marzo, praticamente tra meno di una settima.

Purtroppo dobbiamo darvi una brutta quanto amara notizia, sembra infatti che il super smartphone non vedrà la luce per ancora qualche tempo. Il motivo? Sembra assurdo ma pare che l’autonomia dello smartphone sia davvero ridotta, quasi da non raggiungere le 4 ore. Questa situazione si verifica quando lo smartphone si alla ponte ripetitore sfruttando l’innovativa modalità di connessione 4G.

Purtroppo ancora non si hanno notizie sulla nuova data di uscita, quindi bisognerà ancora attendere per poter vedere il nuovo HTC tra le nostre mani.

L’alternativa sarebbe doversi portare il caricabatterie sempre in tasca ma credo siano davvero pochi i clienti pronti a pagare 750 dollari e poi doversi munire di seconda batteria.

Ad aggravare la situazione è il fatto, è che proprio la connessione 4G alle reti LTE è una dei punti di forza di questo nuovo smartphone, oltre ovviamente ad un display da 4,3 pollici ed il fantastico processore Dual Core il tutto ovviamente gestito dall’altrettanto fantastico Android FroYo.

Considerando la gravità della situazione ed il tacere di HTC che fin’ora non ha voluto commentare la notizia ne in via ufficiale ne in via ufficiosa i tempi di attesa per avere il super-smartphone tra le nostre mano non saranno certamente brevi!

3 marzo 2011 Daniele Perotti
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us