Innovazione

Hacker quattordicenne ingaggiato dalla Microsoft

La microsoft assume hacker quattordicenne

Alcuni di voi sapranno che nel mese trascorso la Microsoft aveva subito un tentativo phishing che colpiva i giocatori durante le sessioni di Call of Duty Modern Warfare 2. In pratica alcuni utenti venivano contattati durante le partite e mediante inganno erano tenuti a comunicare i propri dati personali fra i quali la carta di credito.

Fortunatamente la casa americana ha risolto in maniera più che veloce il problema allertando mediante i propri mezzi a disposizione gli utenti di XboX Live e riuscendo a scoprire chi si nascondeva dietro questo attacco. La notizia che però fa scalpore e che dietro tutto ciò non vi era la classica associazione di hacker attivisti con l'intenzione di colpire il colosso economico della situazione bensì un ragazzino di soli quattordici anni....

E' di oggi tuttavia la dichiarazione che la Microsoft stia lavorando con il portentoso teenager al fine di sviluppare il suo talento ed utilizzarlo per scopi non illegali. Viene quindi nuovamente messa in pratica una tecnica che vede gli hacker essere contattati direttamente dalle case colpite in modo da venire assunti ed in questo modo "controllati" dalle stesse. Meglio averli come amici che come nemici direbbero in molti ma resta di fatto che una notizia come questa risuona ancora più eclatante dopo ciò che è accaduto e che tutt'ora sta colpendo la Sony.

Naturalmente sono due faccende totalmente distinte e separate ma non potevamo non sorridere e pensare a cosa sarebbe accaduto se la Sony, anziché accanirsi contro l'hacker GeoHot, avesse deciso di muoversi alla stessa maniera evitando molto probabilmente tutte le conseguenze delle quasi sfortunatamente siamo al corrente.

Approfittiamo inoltre, nel caso non abbiate ancora ben compreso cosa sia successo al colosso nipponico, di visitare il nostro sito e di leggere l'interessante editoriale sul Caso PSN.

Mario De Rosa

26 maggio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us