Innovazione

Il camion del futuro si guida da casa. Grazie al 5G

Nel giro di qualche anno gli autisti potrebbero guidare camion e altri mezzi in ogni parte del mondo da casa loro.

Se vi piacciono i videogiochi, soprattutto quelli di guida, nel giro di qualche anno potreste trasformare la vostra passione in un lavoro, e probabilmente anche ben pagato, perché camion, furgoni e altri mezzi che percorrono ogni giorno centinaia di chilometri potrebbero essere guidati da remoto da autisti specializzati in virtual driving.

Uno dei prototipi più avanzati di questa tecnologia è stato sviluppato dall’azienda svedese Voysys.

Dalla consolle alla strada. Come in un videogioco iper realistico, l’autista controlla ogni funzione del proprio mezzo seduto di fronte a uno schermo panoramico, oppure indossando un visore per la realtà virtuale. Le immagini sono in ultra alta definizione (UHDTV) fino a 8K (7.680 x 4.320 pixel) con una visuale a 180° del tutto equivalente a quella che avrebbe il pilota seduto in cabina.

Sterzo e pedali, una versione professionale di comandi da gaming, riproducono con fedeltà le sensazioni che l’autista avrebbe su strada. L’esperienza umana e il “colpo d’occhio” sulle misure del bisonte della strada fanno il resto, permettendo al pilota di districarsi con sicurezza in ogni manovra.

E se non c'è campo? Naturalmente, per questa tecnologia è essenziale la velocità di connessione tra il mezzo e il pilota, che possono trovarsi a migliaia di chilometri di distanza: la connettività è affidata alle nuove reti 4 e 5G, che dovrebbero offrire un’esperienza di guida praticamente priva di ritardi e latenze anche nelle situazioni più critiche.

Il sistema di remote driving può inoltre essere affiancato da tutti i sistemi di supporto alla guida già oggi disponibili, dai radar anti-collisione ai sistemi di frenata e fermata automatici, pronti a intervenire in caso di problemi. I primi test sono stati condotti in pista utilizzando un modello in scala: i chilometri che separavano autista e veicolo non hanno impedito una guida fluida e manovre relativamente complesse come l'immissione in una rotonda o l'arresto in spazi predefiniti.

Secondo quanto si legge sul sito dell’azienda questa tecnologia potrebbe essere impiegata non solo nel mondo dei trasporti ma anche su tutti i macchinari che lavorano in contesti disagevoli per le persone. La guida remota offre al mondo dei trasporti numerosi vantaggi: permette ai mezzi di viaggiare praticamente senza sosta e senza bisogno di obbligare i conducenti a faticose trasferte. A tutto vantaggio dei costi e della sicurezza.

Ma voi, su un pullman (o un aereo) senza pilota, guidato da remoto, ci salireste?

16 ottobre 2019 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Perché Gesù finì sulla croce? A chi dava fastidio davvero, e di cosa fu accusato? Nella Palestina di duemila anni fa, ricostruiamo il processo che condannò alla più terribile delle pene il predicatore di Nazareth, consegnandolo per sempre alla Storia e, per i credenti, alle braccia del Padre.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello è l'organo più complesso da scoprire. Ecco le ultime rivelazioni della scienza. Inoltre: i laboratori bunker dove si manipolano i virus; tornano i supersonici per attraversare la stratosfera; quanto e come si allenano gli atleti delle Olimpiadi.  E ancora sei bugiardo o super bugiardo? Scoprilo con il test. 

ABBONATI A 29,90€
È vero che il mare non è sempre stato blu? La voglia di correre è contagiosa? Perché possiamo essere crudeli con gli altri? Si possono deviare i fulmini? Che cosa fare (e cosa non fare) per piacere di più? Queste e tantissime altre domande e risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R.
 
ABBONATI A 29,90€
Follow us