Innovazione

Le Google Maps ritrovano la strada dell'iPhone

Gli utenti dell’iPhone le chiedevano a gran voce e sono finalmente tornate: le mappe del colosso di Mountain View sono nuovamente scaricabili gratuitamente dall’App Store e pronte a guidarvi ovunque. Le Apple Maps, purtroppo, hanno ancora un po’ di strada da fare prima di riuscire a portarvi a destinazione senza intoppi. Guarda il video!

Sarà stato il polverone sollevato dalla Polizia australiana che metteva in guardia i possessori di iPhone e iPad che le mappe di Apple “mettevano a rischio la loro vita” mandandoli decisamente fuori strada, sarà che Tim Cook - CEO di Apple - ha ufficialmente ammesso l’errore, saranno state anche tutte le lamentele piovute sulla testa di Cupertino da parte dei fan… sta di fatto che le Google Maps tornano a furor di popolo sull'App Store.

Sani e salvi a destinazione
I requisiti? Un iPhone con il sistema operativo aggiornato a iOS 5.1 (insomma dal modello 3GS in poi). Le mappe di Google funzionano anche su iPod Touch (4° generazione) e iPad sebbene non si tratti ancora delle versioni ottimizzate. Tra l’altro, come racconta orgogliosamente Daniel Graf sul blog ufficiale di Google, le nuove mappe si presentano all’appuntamento con qualche novità in più rispetto alla versione “sfrattata” da iOS 6 lo scorso settembre. L’applicazione è stata completamente riprogettata per offrire più spazio sullo schermo e una maggiore velocità nel caricamento delle viste in 2D e 3D. Le Google Maps, per il resto, non hanno bisogno di grandi presentazioni: includono oltre 80 milioni di esercizi commerciali e luoghi di interesse, c’è il navigatore vocale che vi accompagna passo passo a destinazione, informazioni in tempo reale sullo stato del traffico per “bypassare” potenziali ingorghi, a cui si aggiungono quelle sui mezzi pubblici nel caso decidiate di lasciare la macchina in garage.

Mapsgate e gli errori di Apple
Se vi state chiedendo come mai le Apple Maps non funzionano come dovrebbero, la spiegazione è molto semplice: Apple si è buttata nel mondo delle mappe impreparata. È vero che la cartografia si basa sulle affidabili mappe di TomTom, ma l’applicazione è sviluppata da Cupertino. Apple, insomma, non è Google, non dispone di una flotta di auto che, dall’ormai lontano 2005, scorrazza per il mondo per alimentare un servizio come Street View e che, all’occorrenza, apporta miglioramenti alla cartografia. Oppure di un servizio come Google Map Maker che coinvolge gli utenti nella ricerca di eventuali errori nelle mappe. Tutti sbagliano, anche Apple, e a pagarne le spese è stata l’immagine del colosso di Cupertino che ne è uscita malconcia e Scott "iOS" Forstall, ossia l’ex capo dello sviluppo del sistema operativo e delle mappe che, per questo autogol ci ha rimesso il posto di lavoro.

13 dicembre 2012 Silvia Ponzio
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Napoleone tenne in scacco tutte le monarchie d'Europa. Poi, a Waterloo, la resa dei conti. Chi erano i nemici dell'imperatore dei francesi? Come formarono le alleanze e le coalizioni per arginarlo? E perché tutti temevano la Grande Armée? Su questo numero, la caduta di Napoleone raccontata attraverso i protagonisti che l'hanno orchestrata.

ABBONATI A 29,90€

Miliardi di microrganismi che popolano il nostro corpo influenzano la nostra salute. Ecco perché ci conviene trattarli bene. E ancora: come la scienza affronta la minaccia delle varianti di CoVID-19, e perché, da sempre, l'uomo punta al potere. Inoltre, in occasione del 20° anniversario della sua seconda missione in orbita, l’astronauta italiano Umberto Guidoni racconta la sua meravigliosa odissea nello spazio.

ABBONATI A 29,90€

Vi siete mai chiesti quante persone stanno facendo l'amore in questo momento nel mondo? O quante tradiscono? E ancora: Esistono giraffe nane? Cosa sono davvero le "scie chimiche" degli aerei? E quanto ci mette il cibo ad attraversare il nostro copo? Queste e tante altre domande & risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, in edicola tutti i mesi. 

ABBONATI A 29,90€
Follow us