Innovazione

Google acquista 20 Megawatt di eolico per i prossimi vent'anni

Grandi acquisti nelle rinnovabili.

Google ha appena annunciato che venderà energia sul mercato, appena dopo aver concluso un accordo per acquistarne nei prossimi vent'anni 114 megawatts dalla società NextEra Energy Resources. L'accordo è stato presentato dal ramo energetico del gigante informatico, Google Energy, come una parte del suo tentativo di abbandonare completamente l'energia prodotta da fonti fossili, più ancora che come un investimento, ma sicuramente è qualcosa che mette la società in una posizione solida all'interno del business dell'energia.

Infatti, Google dice che i 114 megawatts sono "abbastanza per alimentare alcuni centri di elaborazione dati"; peccato che la società non abbia nessun centro che si trovi abbastanza vicino alla centrale eolica dello Iowa che produce la "sua" energia, quindi non potrebbe usarla a questo scopo. Il fatto che Google acquisti l'energia per vent'anni a un prezzo prefissato, lascia immaginare che questa sia una speculazione sul mercato, visto anche che secondo un portavoce della società "questa può essere una struttura che da un senso finanziario a lungo termine a Google, attraverso l'acquisto di energia rinnovabile a un prezzo prefissato ci stiamo proteggendo almeno in parte da possibili aumenti futuri nel suo costo. In questo caso, comprare verde è semplicemente un buon affare".

Sicuramente, non saranno questi acquisti a cambiare la natura del gruppo Google, ma va comunque considerato che questo è il secondo grande affare, nel campo dell'eolico, che mette a segno negli ultimi due mesi. Se si va avanti su questa strada, sicuramente il gruppo di Mountain View può diventare in pochissimo tempo uno dei maggiori protagonisti sul mercato mondiale dell'energia, dando anche una dimostrazione di lungimiranza nell'investire i suoi soldi, che ne fa l'avanguardia della ripresa economica dalla grande crisi.

21 luglio 2010 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us