Innovazione

Gli smartphone colpevoli di diffondere l’influenza?

Tutto farebbe pensare di sì.

di
Smartphone e cellulari potrebbero essere responsabili della diffusione del virus dell’influenza? Forse. La comunità scientifica non ha ancora analizzato la questione, ma tutto farebbe propendere per il sì. Per questo, fate attenzione a come usate i vostri dispositivi.

"Evita di prestare il tuo cellulare a persone con i sintomi dell’influenza"

I nuovi untori

Rapporto carnale - Questo perché, anche se non ci facciamo troppo caso, abbiamo un rapporto molto stretto con il nostro telefonino. Quasi carnale. Può capitare che “sputacchiamo” mentre parliamo, lo puliamo raramente e, a volte, possiamo anche prestarlo a qualcuno dei nostri amici o conoscenti. E, dal momento che il cellulare è uno degli oggetti che tocchiamo più spesso nel corso della giornata, può a ragione essere considerato uno dei maggiori vettori per la diffusione del virus influenzale.

Highlander - Studi dimostrano che alcuni ceppi influenzali possono sopravvivere sullo schermo (o comunque sulle superfici) di un cellulare tra le 2 e le 8 ore. E l'MRSA, uno stafilococco resistente ai comuni antibiotici, sembra possa sopravvivere sino a 8 giorni. Per questo è consigliabile non prestare il proprio telefonino a persone che presentino sintomi di influenza e, soprattutto, tentare di tenerlo il più possibile pulito e disinfettato. E qui arrivano le note dolenti.

No alcool - I produttori di smartphone e cellulari, infatti, consigliano di non pulire questi dispositivi con prodotti a base di alcol o ammoniaca. Nel caso in cui i componenti elettronici di smartphone e cellulare dovessero entrare in contatto con questi detergenti chimici potrebbero rimanere seriamente danneggiati, mettendo a rischio la funzionalità stessa dell’apparecchio. Piuttosto, consiglia Apple a proposito dell’iPhone, puliteli con una soluzione a base di acqua e sapone. Un’altra maniera per evitare di entrare in contatto con dispositivi sporchi è di utilizzare l’auricolare, così da tenerli il più lontano possibili da naso e bocca. (sp)

trucchi - Il cellulare è annegato? Recuperalo così!

26 gennaio 2013
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us