Innovazione

Gli scarafaggi meccanici che aggiustano gli aerei

La prossima generazione di manutentori aeronautici potrebbe essere formata da batterie di piccoli robot in grado di intervenire su ogni componente del motore senza bisogno di smontarlo.
 

Affidereste la vostra vita a uno scarafaggio, anzi, peggio, a uno scarafaggio robot? Meglio che cominciate ad abituarvi all'idea, perché Rolls-Royce, azienda leader nella costruzione di motori per aerei, ha realizzato un piccolo robot ispirato proprio alle blatte, da utilizzare per le operazioni di ispezione e manutenzione all'interno dei suoi motori. Secondo gli ingegneri della Rolls questi robottini contribuiranno in maniera sostanziale alla riduzione dei tempi (e dei costi) per i controlli.

Piccolo è meglio. Smontare la camera di combustione dei motori per controllarne le condizioni interne può richiedere anche 5 ore di lavoro, più altre 5 per rimontarla: lo scarafaggio robot può introdursi nella macchina, video-riprendere l'interno con una telecamera ad alta definizione ed uscire in meno di 10 minuti, rendendo superflua una parte significativa dell'intervento di personale super specializzato - che dovrà viaggiare di meno da una parte all'altra del modo.

Per il futuro, l'azienda non esclude la possibilità di riuscire a utilizzare questi robot anche per le più semplici operazioni di manutenzione e riparazione.

I blattomeccanici. Il primo prototipo del robot è stato creato in da Rolls-Royce in collaborazione con l'Università di Nottingham, ma è ancora troppo grande per accedere agevolmente a ogni parte del motore. L'obiettivo dei ricercatori è quello di ridurne le dimensioni a circa 2 centimetri entro un paio d'anni.

1 agosto 2018 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us