Innovazione

Gli oceani stanno soffrendo grazie all'uomo

La salute del mare è in gravi condizioni.

L'acqua allo stato liquido si presentò ben 4,4 miliardi di anni fa sulla Terra: a quel periodo viene ricondotta la nascita della vita sulla nostro pianeta anche se i primi esseri viventi nacquero quasi due miliardi di anni dopo. L'acqua è quindi ciò che ha permesso lo sviluppo di tutte le forme viventi presenti oggi sul nostro pianeta: da troppo tempo, però, gli oceani e i mari di tutto il mondo vengono trattati in malo modo dall'uomo, non curante dei danni che crea all'ambiente.

Questo prezioso elemento non è più visto come tale, bensì come discarica infinita, un pozzo senza fondo dove gettare i propri rifiuti: questo fatto non può non avere conseguenze, sia sulla fauna, che sugli equilibri del mondo marino. Lo sfruttamento del mare ha anche altri aspetti come ad esempio la pesca eccessiva e senza criterio effettuata dai pescatori di tutto il mondo e l'inquinamento: la somma di tutte queste variabili porterà alla più triste fine delle specie marine, ovvero l'estinzione. Gli scienziati intervenuti nel dibattito hanno ritenuto questo fatto "senza precedenti nella storia umana" e vedono nel cosiddetto "trio mortale" le cause di questa imminente estinzione: il cambiamento climatico, l'acidificazione dell'acqua dovuto alle emissioni di anidride carbonica e la mancanza di ossigeno. Il fatto più impressionante è che "ritardanti di fiamma bromurati, composti fluorurati, prodotti farmaceutici e muschi sintetici utilizzati nei detergenti e prodotti per la cura personale" sono stati trovati in diverse specie marine di tutto il mondo.

E' giunto il momento di salvaguardare anche la salute dei nostri mari e oceani, oltre quella della superficie terrestre, in modo da scongiurare, o perlomeno cercare di farlo, il pericolo di un'estinzione delle specie marine.

30 giugno 2011 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us