Innovazione

Gli animalisti accusano la Lipton: sperimenta sugli animali

PETA accusa la Lipton.

Da qualche anno i consumatori hanno preso coscienza dei labirinti commerciali ed economici alla base dei prodotti che scelgono e alcune associazioni hanno fatto del consumo critico il proprio obiettivo, diffondendo notizie e organizzandosi in manifestazioni dal forte impatto. Da qui sono nati vari simboli che vengono sbandierati dalle companies per dimostrare la loro chiarezza e premura nel rispettare l'ambiente.

In questi giorni l'americana PETA (People for the Ethical Treatment of Animal) ha puntato il dito verso la Lipton e sui suoi presunti esperimenti sugli animali. Ebbene sì, anche la tazza di tè della colazione o del pomeriggio non ci permette di abbassare la guardia per un attimo. I test crudeli eseguiti su ratti, topolini, maialini e conigli hanno, come sempre, dell'incredibile: somministrazione di tè per esaminare gli effetti su arterie precedentemente indurite attraverso un'alimentazione a base di grassi e colesterolo, ratti bucati nella quale viene iniettato il tè per verificarne l'assorbimento e altri inutili esperimenti.

Fare a meno della Lipton non è difficile, grazie alle numerose marche che si sono dichiarate eco-friendly, come la Honest Tea e la Twinings, per non parlare delle piccole ditte che si basano sullo sviluppo sostenibile e i meravigliosi prodotti biologici e biodinamici.

Scritto da: Alice Ajmar

Photo credits: http://www.flickr.com/photos/cfd/185629331/

23 gennaio 2011 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us