Giochi virtuali, e soldi reali

Nell'universo di Everquest, c'è chi specula in pezzi di platino. Virtuali.

20021022163658_14
|

Giochi virtuali, e soldi reali
Nell'universo di Everquest, c'è chi specula in pezzi di platino. Virtuali.

 

Nel mondo virtuale di EverQuest, c'è chi combatte e chi aumenta il suo bottino con metodi poco puliti.
Nel mondo virtuale di EverQuest, c'è chi combatte e chi aumenta il suo bottino con metodi poco puliti.

 

Uno dei più diffusi e vasti universi on-line è minacciato da trucchi informatici che ne rendono instabile l'economia. EverQuest è un vero e proprio pianeta virtuale in cui vivono mostri, cavalieri, stregoni, elfi e altre creature. Come nei giochi di ruolo (i cosiddetti RPG) ogni abitante deve lavorare per guadagnare i soldi con cui sopravvivere e acquistare armi e magie. Ora un gruppo di appassionati ha scoperto un trucchetto che aumenta, senza fare niente, la propria quantità di denaro. E minaccia di invadere l'universo di EverQuest con questi soldi non guadagnati onestamente.
Anzi, alcuni hanno accumulato una tale quantità di pezzi di platino (la moneta circolante) da arrivare a venderli anche nel mondo reale, per un prezzo di circa 350 euro per 100.000 pezzi di platino. Verant, l'azienda che produce e gestisce EverQuest, ha cominciato a cancellare account a questi “falsari virtuali”, minacciandoli di buttarli fuori dal gioco definitivamente se continuano nella loro opera.

(Notizia aggiornata al 23 ottobre 2002)

 

22 ottobre 2002