Innovazione

Forse sarà il 2010 l'anno più torrido di sempre

Lo dicono tutti i meteorologi

Quest'anno è finora ritenuto il più caldo dal 1850, a causa degli effetti del riscaldamento globale. Le stime sono state elaborate dai tre istituti più importanti a livello mondiale sulle ricerche meteorologiche: il National Climatic Data Center (Ncdc), il Climatic Research (Cru) e la National Oceanic and Atmospheric Administration (Noaa).

I dati indicano che, nonostante la possibilità di temperature medie durante la fine dell'anno, il 2010 dovrebbe essere un anno da record, ovvero il terzo più caldo, preceduto dal 1998 e il 2005. Naturalmente, gli scienziati ci mettono in guardia sui possibili rischi di questa anomalia sottolineando come il riscaldamento possa generare più inondazioni, ondate torride e pericolosi innalzamenti dei livelli marini.

Al contrario, gli scienziati della Nasa ritengono che le temperature della superficie durante il mese di ottobre siano state superiori a quelle record dell'anno 2005. Per questo motivo, data la differenza di pochissimi centesimi di grado, il 2010 potrebbe essere ricordato addirittura come l'anno più caldo di sempre. Tutti i ricercatori concordano però nel ritenere il periodo 2000-2009 il più caldo in assoluto, puntando il dito anche sulle variazioni naturali, e in particolare su El Nino, un fenomeno che si verifica nell'Oceano Pacifico e che porta siccità e allagamenti: nel 1998 questo fenomeno procurò terribili disagi. Il 2 dicembre la World Meteorological Organisation delle Nazioni Unite pubblicherà una stima sugli anni più caldi, tenendo conto della vasta gamma di ricerche operate nel settore: con ogni probabilità il 2010 si classificherà terzo.

Scritto da: Alice Ajmar

Photo credits: http://www.flickr.com/photos/oxfam/2090849826/

30 novembre 2010 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us