Innovazione

Facebook lancia l’App per tutti (o quasi) i dispositivi!

Facebook for Every Phone

Nella giornata di ieri Facebook ha presentato una nuova applicazione mobile dedicata a qualsiasi tipologia di smartphone (o quasi), chiamata appunto Facebook for Every Phone. L’App è nata con lo scopo di aumentare l’accesso da parte dei dispositivi mobili che non appartengano alla fascia medio-alta degli smartphone: infatti è stata progettata per funzionare su oltre 2500 differenti modelli.

In collaborazione con oltre 20 operatori di telefonia mobile, Facebook punta maggiormente ad accaparrarsi nuovi clienti nei paesi in via di sviluppo ed ecco il motivo dell’applicazione progettata in Java ma con la particolarità di utilizzare meno banda dati rispetto alle precedenti versioni.

Ma veniamo al tasto dolente della vicenda, sembra infatti che il colosso dei social network non abbia fatto i conti con le scelte di mercato dei paesi in via di sviluppo come Cina, India e Indonesia, dove i clienti prediligono i così detti telefoni di "contrabbando" o shanzai phone, creati e realizzati da centinai di produttori differenti ma con le caratteristiche hardware pressoché identiche come il chip MediaTek. Per darvi un’idea del volume d’affari, secondo una ricerca di mercato svolta sulle vendite dello scorso anno sembra che siano stati messi in commercio oltre 500 milioni di dispositivi. Il problema principale è che la maggior parte di questi dispositivi non abbia abbastanza memoria per poter supportare il Facebook for Every Phone.

Al momento l’unica soluzione applicabile è l’utilizzo della versione mobile del sito web, tuttavia sono in molti ad augurasi che presto Facebook lanci un App (in C/C++) compatibile anche con questi dispositivi di fascia bassa; pensate che la sola Indonesia conta oltre 36 milioni di utenti Facebook piazzandosi al secondo posto dopo gli Stati Uniti.

14 luglio 2011 Daniele Perotti
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us