Innovazione

Fa freddo? Con Apple Siri comandi il termostato

Controlla a voce il termostato di casa con l'iPhone.

«Alza il riscaldamento, sto per tornare a casa». Bastano queste parole, un iPhone 4S e le istruzioni fornite di un abile haker per comandare il termostato di casa grazie a Siri, l’assistente vocale creato da Apple.

La settimana scorsa è stato violato il protocollo di Siri: adesso è possibile “trasportarlo” su un altro sistema operativo e programmarlo così da gestire il termostato di casa con l’iPhone, per esempio.

L’autore di questo prodigio tecnologico è noto in rete solo attraverso il suo nickname:Plamoni. Ricordatevi questo nome, perché siamo certi che ne risentiremo parlare. Il bello è che il suo progetto non è neppure del tutto illegale, visto che non richiede il jailbreak del melafonino. Non ha nemmeno bisogno di dispositivi particolarmente avveniristici: chiunque - o quasi - può ripetere l’esperimento con un computer, un iPhone 4S, un termostato Wi-Fie le giuste competenze.

Plamoni ha “semplicemente” creato un proxy Siri sul proprio laptop e ha poi reindirizzato il traffico del suo smartphone dal server ufficiale Apple a quello - per così dire - “fatto in casa”, dove aveva in precedenza installato le nuove funzioni. Il software di riconoscimento vocale ha fatto tutto il resto: gli ordini impartiti sono stati trasformati in comandi per il termostato e l’impianto di condizionamento è stato regolato direttamente dall’ufficio.

Roba degna di Supercar, anzi di Superhome. Per chi volesse approfondire l’argomento, l’intero progetto è liberamente consultabile su GitHub, portale specializzato nel cosiddetto “social coding”, e ovviamente chiunque può contribuire al suo sviluppo. Per chi, invece, fosse soltanto curioso di vederlo funzionare può guardare il video pubblicato (qui sotto).

Sul conto di Siri, Apple non ha mai nutrito dubbi e su di lui ha costruito l’intera campagna promozionale per il lancio dell’iPhone4S. Il potenziale rivelato dal gruppo Applidium, responsabile della violazione del protocollo proprietario che mette in comunicazione i telefonini con i serverdi Cupertino, è davvero impressionante: in futuro, con la sola voce potremo controllare servizi, elettrodomestici, mezzi di trasporto e quant’altro, utilizzando qualsiasi smartphone coniOS, Android oppure Windows.

Alla fine i rumour riguardanti il sistema di controllo dell’Apple TV sono più verosimili di quanto potesse sembrare in un primo tempo e, poiché la moda delle smartcar sta ormai dilagando, il passo successivo potrebbe essere proprio un porting di Siri nelle automobili, magari insieme alla nascita della primaiCarfirmata Apple. E questa sì che sarebbe una vera Supercar. (mf)

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

Ecco come l'hacker comanda il termostato con Apple Siri

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

22 novembre 2011 Luca Busani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us