Innovazione

Et voilà, come per magia arriva il 3D su iPhone ed iPad

Arriva con My3D di Hasbro.

Cosa separa l'iPhone - in particolare quello di quarta ed ultima generazione - dalla perfezione tecnologica? Antennagate a parte, che in realtà è un problema più frequente di quanto si pensi negli smartphone, ha una bella fotocamera da 5Mpx, che effettua anche riprese in HD, vanta ogni tipo di connessione, dal WiFi al Bluetooth, ha il navigatore satellitare e la bussola per non smarrirsi mai, ha uno schermo con una risoluzione praticamente imbattibile ed un App Store pressoché illimitato, con programmi su misura per ogni evenienza. I comuni mortali risponderebbero che ha proprio tutto, mentre i tecnofili più esigenti muoverebbero subito una critica: manca la stereoscopia!Non ha una porta HDMI 1.4, la velocità del refresh è assolutamente inadeguata e, soprattutto, il display non è neppure lontanamente imparentato con quelli glasses-free che a breve vedremo nelle TV Toshiba e nel Nintendo 3DS. Nonostante questi limiti, apparentemente insormontabili, è possibile ovviare a questa pecca? Inaspettatamente, la risposta è positiva ed è Hasbro a fornircela, con il suo My3D, uno speciale dispositivo che consente la visione stereoscopica su tutti i dispositivi Apple che utilizzano il sistema operativo iOS 4. L'azienda americana, leader nel settore dell'intrattenimento ludico - tra gli altri, produce giochi del calibro di Monopoly, Forza 4 ed i Transformers -, ha rispolverato una tecnologia ormai dimenticata dai più, risalente addirittura alla prima metà del secolo scorso: il View-Master - che in Italia arrivò con il nome di Stereo-Rama - era una sorta di binocolo un po' ingombrante, all'interno del quale era possibile inserire appositi dischi di carta contenenti 7 coppie di diapositive. L'immagine 3D in questo modo si ricomponeva soltanto nel cervello di chi lo indossava, ma era indiscutibilmente efficace, tant'è che l'esercito statunitense ne acquistò un ingente numero di pezzi per l'addestramento dei soldati. Il My3D, invece, è decisamente più compatto, ma funziona in modo del tutto analogo e pertanto è compatibile solo con le applicazioni sviluppate ad hoc: si parla già di videogiochi e guide di viaggio interattive, ma l'attesa maggiore è per la nuova partnership commerciale che Hasbro ha stretto con Dreamworks Animation - la casa di Shrek, per intenderci - e che con ogni probabilità garantirà contenuti multimediali di grande interesse. Il dispositivo verrà venduto al prezzo di circa 20€, ma le app gratuite saranno poche e perlopiù a carattere dimostrativo, mentre per quelle più ghiotte bisognerà sostenere un'ulteriore spesa, che va sommata al costo tutt'altro che trascurabile dei vari iPhone, iPad ed iPod Touch.A questo punto, potremo tutti concordare sull'assoluta completezza del melafonino, anche se... pensiamo che si possa fare ancora di più e meglio di quanto abbia già fatto Hasbro, ad esempio realizzando una pellicola proteggi schermo coperta di microlenti, come quella vista precedentemente nei primi modelli di TV glasses-less. E magari era solo questione di tempo ed un pizzico di pazienza, perché nulla vieta ad Apple d'inserire un bel display autostereoscopico nel prossimo iPhone 5G, oltre alla tanto decantata super SIM universale.

11 novembre 2010 Luca Busani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita, privata e politica, di Winston Churchill, il grande statista inglese che ha salvato il mondo dalla follia di Hitler. Il segreto della sua forza, le – non poche – debolezze, l'infanzia e i talenti dell'inquilino più famoso di Downing Street. E ancora: come nel 1021 il vichingo Leif Eriksson “scoprì” l'America; nella Vienna di Klimt; tutti gli inquilini del Quirinale; Tangentopoli e la fine della Prima Repubblica.

ABBONATI A 29,90€

Il lockdown e la rivoluzione digitale stanno cambiando il nostro modo di curarci. Ecco come gestire al meglio televisite e bit-terapie. Inoltre, gli impianti nucleari di nuova generazione; la prima missione del programma Artemis che ci riporterà sulla Luna; i vaccini e le infinite varianti del Coronavirus

ABBONATI A 29,90€
Follow us