Energia elettrica: che cos'è il dispacciamento?

L'energia elettrica fa funzionare internet, i treni, le luci, l'industria... Non si può conservare e poi prendere da una cisterna o da un magazzino: deve essere disponibile quando serve. Ecco come.

A differenza di altre fonti di energia, l'energia elettrica non si può immagazzinare. Deve invece essere disponibile nel momento in cui serve e nella quantità necessaria, in un equilibrio preciso e capillare tra produzione e distribuzione: l'attività di gestione dei flussi di energia elettrica, tra domanda e disponibilità, è detta dispacciamento, processo illustrato in questo breve video prodotto da Terna, gestore della rete elettrica italiana.
 
Video © Terna
 


VEDI ANCHE
# Acqua ed energia: 22 marzo, Giornata mondiale dell'acqua (World Water Day) 2014
# Energia elettrica: come si fa?

19 Marzo 2014 | Raymond Zreick

Codice Sconto