L'importanza di stimare il tasso di crescita delle piante

Stimare in modo accurato ed efficace il tasso di crescita della vegetazione in prossimità di linee aeree di distribuzione dell'energia elettrica nel mondo è un fattore cruciale per Enel. Al punto che al tema ha dedicato una delle sue Challenge su innovazione e sostenibilità.

enel_1280-vegetationgrowthclear
|

In collaborazione con Enel

 

Una buona parte dei disservizi cui sono soggette le linee aeree di distribuzione dell'energia elettrica nel mondo, è causata dalla crescita incontrollata della vegetazione circostante e dal mancato rispetto della distanza minima prevista tra piante e linee elettriche. Elaborare un piano di manutenzione efficace non è semplice, principalmente perché la frequenza di potatura ottimale dipende dalla tipologia di vegetazione presente nella zona oltre che dal clima.

 

Una stima di crescita. Per risolvere questo problema, la Divisione Globale Infrastrutture e Reti di Enel ha deciso di migliorare l’attività di potatura delle piante attraverso sistemi di "Stima di Crescita della Vegetazione". In particolare, a questo obiettivo ha dedicato una delle Challenge (sfide importanti per il futuro, ispirate agli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Onu) che ha lanciato su openinnovability.com: si tratta della piattaforma che Enel ha creato per catalizzare le idee di innovatori indipendenti, startup, ricercatori universitari e personale interno che intendano proporre soluzioni innovative.

 

Il portale opennnovability.com dove Enel lancia le sue sfide per il futuro. |

La Challenge in questione si intitola "Vegetation growth estimation" e il suo obiettivo è l’identificazione di un algoritmo capace di stimare, il più accuratamente possibile, il tasso di crescita delle piante in funzione di dati meteorologici (storico, previsioni ecc.) e delle caratteristiche delle piante (tipologia, terreno ecc.).

 

COME SI PARTECIPA. È necessario registrarsi sulla piattaforma openinnovability.com e presentare la propria proposta, con una descrizione dettagliata della soluzione, entro il 10 Gennaio 2019. Questa sfida è rivolta a imprese già costituite (startup o SME, Small and Medium Enterprises). Tra tutte le proposte ricevute, Enel selezionerà le migliori allo scopo di stabilire, con gli autori, una partnership di collaborazione con la quale metterà a disposizione finanziamenti, laboratori di prova e supporto tecnico per sviluppare e sperimentare le tecnologie.

 

Qui tutti i dettagli sulle modalità di partecipazione e i termini del regolamento.

 

17 dicembre 2018