Innovazione

Effetto serra e CO2 i più grandi killer della storia

Causata dall'effetto serra 250 milioni di anni fa.

L’effetto serra nel passato ha causato un’estinzione di massa e oggi molti scienziati mettono in guardia da quello che potrebbe succedere se continuiamo a immettere anidride carbonica nell’atmosfera. E la colpa non sarebbe dei vulcani...

Vasti incendi, oceani acidificati e temperature elevatissime furono le principali cause dell'estinzione del 95% delle specie marine e del 70% di quelle terrestri 252 milioni di anni fa. Lo afferma Charles Henderson, professore di geologia presso l'Università di Calgary, che sostiene che questa fase critica durò per ben 20mila anni. La causa di questi cambiamenti nel pianeta Terra è riconducibile a numerose eruzioni vulcaniche che hanno rilasciato nell'atmosfera ingenti quantità di anidride carbonica. Non era né la prima volta né l'ultima che il nostro pianeta sprigionava una così elevata quantità di CO2 nell'atmosfera e non c'è motivo di ritenere che ciò non possa accadere nuovamente.

«Le preoccupazioni attuali sul riscaldamento globale sono legate ai gas serra e siamo diventati noi il 'nuovo vulcano'» afferma Henderson che continua spiegando che ci sono voluti almeno 20.000 anni per raggiungere livelli di CO2 tali da provocare la più grande estinzione nella storia della Terra.

Lo studio arriva alle due seguenti considerazioni: i gas a effetto serra hanno ucciso (e potenzialmente potrebbero farlo nuovamente) la maggior parte delle specie terrestri, e che per scatenare una reazione a catena non sarebbe necessario un evento catastrofico, ma potrebbe bastare una prolungata emissione di anidride carbonica. (mf)

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

Spettacolare eruzione alle Hawaii

18 novembre 2011 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us