Innovazione

Ecco la vera storia del touchscreen!

Non è tutto Apple quello che luccica.

di
Anche tu sei fra quelli che credono che Apple abbia inventato di tutto e di più, compreso il touchscreen? Bene, allora è arrivato il momento di dirti come sono andate davvero le cose...

"Oggi quasi tutto può essere trasformato in un dispositivo touch"
Scontri fra titani - Gli iPhone dell’azienda fondata da Steve Jobs hanno sicuramente stravolto il mondo della telefonia, e i loro display dalla sensibilità inimitabile hanno dato un grande impulso allo sviluppo di questa tecnologia. Ma non sono stati loro a inventarla. Il primo iPhone, come forse saprai, risale al 2007 e da quel momento Apple, Google, Amazon, Microsoft, Samsung e altri giganti dell’hi-tech si sono arruolati per una guerra mondiale a suon di... ditate.

Per poco! - Nel 2006, a guardar bene, avresti potuto notare un telefonino LG Prada che aveva già un touchscreen, ossia uno schermo sensibile al tocco. Anche Samsung e Nokia, all’epoca, erano già pronte con modelli simili, ma entrambe decisero di aspettare e di non metterli ancora in vendita. La scelta di Nokia è dipesa dal timore di una perdita economica troppo elevata, mentre per il colosso coreano...beh, la lotta sui brevetti contro Apple è ancora aperta. La storia, però, va più indietro nel tempo. C’era un’azienda che già nel 1998 aveva pronta un’intera linea di prodotti con schermi multitouch, fra cui un “iGesture Pad”. Si trattava di Fingerworks. E indovina chi l’ha comprata nel 2005? Ma certo, Apple!

La storia è lunga - Ne è passata tanta di acqua sotto i ponti da allora. L’IBM Simon, in commercio già nel 1992, può essere considerato il primo telefono con schermo sensibile al tocco. Senza contare che l’Università di Toronto aveva già progettato il primo dispositivo multi-touch nel 1982. Il primo a sfruttare la tecnologia capacitiva fu, invece, il CERN di Ginevra a partire dal 1973 sulla base di uno studio sviluppato qualche anno prima da Bent Stumpe e Frank Beck.

Stupito? Aspetta, non ho finito - Sappi che il padre di questa tecnologia tanto in voga attualmente, infine, è considerato E.A. Johnson, che progettò il primo touchscreen della storia nel 1965. Il brevetto gli fu concesso solo nel 1969, e il prodotto era molto primitivo. Ma l’hanno usato fino al 1995. Sei ancora convinto che gli schermi sensibili al tocco siano tutta farina del sacco di Steve Jobs? (sp)

Curiosità - Perché usiamo la QWERTY? Scoprilo!

27 gennaio 2013
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us