Innovazione

EasySMS per combattere l’analfabetismo

Messaggi per chi non sa leggere né scrivere.

di
EasySMS potrebbe aiutare milioni di persone a comunicare via cellulare, non solo parlando. È infatti un’applicazione che permette di spedire messaggini a chi non sa leggere né scrivere.

"Ha un buon potenziale in molte aree del mondo"

SMS alla portata di tutti

EasySMS, nei suoi stadi primitivi, è già disponibile da un po’, ma ora finalmente sembra aver raggiunto un livello di “usabilità” notevole

Il terziario al servizio del primario - L’idea nasce nell’ambito di un progetto del 2007. Un gruppo di programmatori svizzeri e di agronomi indiani hanno unito le forze per sviluppare un sistema di sensori wireless che potessero aiutare i coltivatori indiani nel lavoro. Peccato che, per quanto tutto funzionasse alla perfezione, i diretti interessati non riuscivano a capirci molto. Tieni conto che per loro è più importante il raccolto dell’istruzione, e spesso sono totalmente analfabeti. Questa applicazione, però, li aiuta nella loro attività, ed è per questo che probabilmente si sforzeranno un po’ di più per capirci qualcosa e utilizzarla.

Tecnologia “alla mano” - Il merito è soprattutto dello svizzero Hendrik Knoche del lo Swiss Federal Institute of Technology di Losanna che, con la collaborazione dei suoi studenti e di un ex contadino indiano, è responsabile design dell’interfaccia utente. La tecnologia touch, secondo Knoche, è una vera “manna” per un progetto come questo, anche perché in India, nello secifico, uno smartphone con touchscreen costa solo circa 50 dollari. Inoltre, rispetto ai telefonini tradizionali, non è sicuramente più intuitivo da usare.

Sempre meglio - Per ora l’uso di easy è stato sperimentato tra i coltivatori di noccioline in India, ma sarebbe bello poterne espandere l’utilizzo anche ad altri analfabeti, possibilmente a tutti. Questo è l’obiettivo finale di Knoche, che sta sviluppando interfacce sempre più complete.

È ora di finirla! - Sarebbe bello in realtà se l’analfabetismo non esistesse più, non trovi? In fondo siamo nel ventunesimo secolo... (sp)

5 giugno 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us