Innovazione

Da Samsung arriva il cellulare per l'84% ecologico

Sarà ecosostenibile all'84%.

Anche il telefonino diventa ecosostenibile. A lanciare il cellulare verde è la Samsung, con il Restore, che si appoggia ad una tecnologia creata dalla compagnia americana Sprint, la quale già l'anno scorso aveva consentito la produzione del Reclaim, per l'80% in bio plastica riciclabile. Il Restore, che se ne può considerare l'evoluzione, arriva a fare di meglio, essendo costruito all'84% con materiale riciclabile e addirittura per il 27%, con plastica già riciclata da altri prodotti.

Le caratteristiche "verdi" del nuovo telefono sono molteplici: si va da una confezione riciclabile al 100%, con cartone prodotto per il 70% con materiali di riciclo e stampato con inchiostro di soia, ad un caricabatterie ad alta efficienza energetica, l'Energy Star versione 2.0, un manuale utente disponibile solo online, che sostituisce quello di carta, fino al pieno rispetto della direttiva RoHS, che regola l'utilizzo di materiali pericolosi nella costruzione di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Ma il Restore non abbandona la qualità in favore della sostenibilità, infatti ha una tastiera estraibile con tecnologia QWERTY, una fotocamera da 2.0 megapixel, lettore MP3 con slot per microSD che ne consente l'espandibilità fino a 32 GigaBytes, tecnologia Bluetooth stereo e molto altro. Non è un telefono che possa competere con gli smartphones dell'ultima generazione, ma certo non è da buttar via, e quest'estate sarà venduto in offerta negli Stati Uniti a soli 49.99 dollari. Insomma, il telefono perfetto per la nuova America "verde" di Obama, attenta all'ambiente e al risparmio sopra ogni cosa, e chissà che non si inizi così ad abbattere la produzione dei rifiuti tecnologici, che sono una delle principali fonti di inquinamento, specie nei paesi in via di sviluppo.

21 aprile 2010 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us