Innovazione

Da oggi è possibile percorrere 800 km con un litro

Sbalorditivi consumi di una nuova auto.

Chiunque abbia un veicolo dotato di motore a scoppio conosce fin troppo bene i problemi relativi al costo attuale della benzina rapportato ai consumi del proprio mezzo: si cerca in tutti i modi di ritardare l'appuntamento con il distributore, che, però, arriva puntuale come sempre. Benchè le case produttrici stiano investendo nell'ibrido e nello sviluppo di auto elettriche, ci sono aziende, in questo caso università, che rivedono l'idea di base di automobile, proponendo novità interessanti e sbalorditive.

Celeritas, è questo il nome del prototipo prodotto dai ricercatori della Purdue University, incarna proprio questo spirito rivoluzionario: si tratta di un mezzo monoposto dotato di 200 pannelli solari e di un sistema per il recupero dell'energia sviluppata in frenata simile al kers utilizzato in Formula 1. Grazie a questi accorgimenti, l'auto è in grado di percorrere circa 800 km con un litro di benzina (precisamente 2200 miglia per gallone). Un risultato sbalorditivo ottenuto alla Shell EcoMarathon,; vista da fuori, la Celeritas sembra provenga da un futuro lontano anche se è dotata di tutto ciò che serve per circolare su strada, come fari, fanali e telecamere anteriori e posteriori. Il prossimo prototipo avrà addirittura il climatizzatore, dato che durante la gara si è rischiato di sovraccaricare le batterie vista la mole di energia prodotta; per quanto riguarda le prestazioni, in realtà secondarie in un auto del genere, la velocità massima si assesta sugli 80 km/h.

Sembra che gli inventori abbiano già chiesto le autorizzazioni per ottenere una targa per solcare le strade a bordo di Celeritas: chissà se un giorno vedremo circolare questa auto proprio nelle nostre strade? (ga)

Circolari, ecologiche... Ecco i prototipi di auto più incredibili

27 aprile 2011 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us