Innovazione

Cubo di Rubik: questo robot lo risolve in 0,38 secondi

Video di robot alle prese col frustrante rompicapo ne avrete visti a decine. Mai, prima d'ora, ne avevate ammirato uno in grado di domarlo in appena 39 centesimi di secondo! Ecco come ci riesce questa nuova creatura del MIT. 

Tenete gli occhi ben aperti: un battito di ciglia al momento sbagliato e potreste perdervi lo spettacolo di questo robot che risolve il cubo di Rubik... in 0,38 secondi. La Rubik's Contraption - questo il nome della macchina - è stata sviluppata da Ben Katz e Jared DiCarlo, uno studente di robotica e uno sviluppatore di software del Biomimetics Lab, presso il MIT di Boston, e ha migliorato del 40% il precedente record di 0,637 secondi (sempre di un robot: quello umano è "solo" di 4,59 secondi).

Un piccolo aiuto. Una combinazione di telecamere e attuatori provvede all'aspetto pratico di maneggiare il cubo; la "mente" del robot è invece un software specializzato nel riconoscimento dei colori e nel loro posizionamento nella faccia corretta. Le telecamere (due, della Playstation) avevano difficoltà a distinguere i quadratini arancioni da quelli rossi, così i due scienziati hanno dipinto le facce arancioni di nero. Un resoconto dettagliato delle fasi costruttive si trova sul blog di Ben e Jared.

A prova di esplosione. I sei motori sono stati acquistati su eBay, e per il cubo si è scelto uno dei più economici in commercio - per timore che esplodesse durante le prove (un'eventualità che è stata scongiurata facendo sì che nessuno dei 6 motori operasse contemporaneamente). Contraption è riuscito a portare a termine la missione in 21 mosse: potete vederlo all'opera nel video in apertura. Qui sotto, invece, l'impresa ancora più stupefacente di SeungBeom Cho, il detentore del record "umano".

12 marzo 2018 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us