Innovazione

Creata in Olanda la più alta onda artificiale

Il più alto cavallone mai prodotto dall'uomo generato a scopo scientifico in un impianto che studia la tenuta di argini e dighe. Il video e lo scopo del progetto.

Al Deltares Research Institute, appena fuori dalla città olandese di Delft, è appena stato celebrato un piccolo grande record: quello dell'onda più alta mai generata dall'uomo.

Il cavallone di 5 metri è stato creato, per scopi scientifici, nel Delta Flume, una vasca di calcestruzzo in cui si studiano gli effetti di grandi masse d'acqua su argini, dighe e altri sbarramenti anti-straripamenti. «Speriamo di ottenerne presto di più alte», ha commentato Bas Hofland, ingegnere costiero che lavora al progetto.

Prove generali. A dare origine alle onde è una parete d'acciaio alta 10 metri che si sposta avanti e indietro, spingendo ogni secondo oltre 1000 litri d'acqua in uno stretto canale lungo 300 metri, della capienza di 9 milioni di litri. Al termine della vasca, gli scienziati collocano riproduzioni in scala (o elementi in grandezza naturale) delle dighe che intendono studiare, e dei vari tipi di terreni - argilla, erba, sabbia - di cui si vuole testare la resistenza all'acqua.

Prevenire disastri. Le onde possono essere create a comando: si va dallo tsunami alle acque agitate di un mare in tempesta. Scopo dell'impianto, costato 26 milioni di euro, è studiare come proteggere le coste olandesi da future inondazioni. Due terzi del territorio rischiano di finire sott'acqua per effetto dei cambiamenti climatici e dell'innalzamento dei mari. Nel 1953, un'imponente inondazione del Mare del Nord investì 1500 km quadrati di terra, provocando quasi 2 mila vittime.

14 settembre 2015 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us