Innovazione

Così Toshiba getta via gli occhiali 3D

Annunciata la TV glasses-free.

Tra le bancarelle delle sagre paesane, c'è sempre un venditore di stampe da quattro soldi che propone al pubblico qualche autostereogramma: per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, sono quegli strani quadri pieni di elementi geometrici ripetuti all'infinito, dall'aria vagamente psichedelica. Solo pochi tra quelli che li conoscono, invece, saranno riusciti a vedere le immagini tridimensionali che millantano, perché bisogna posizionarsi alla giusta distanza, sfocare la vista in modo opportuno ed alla fine qualcosa talvolta appare davvero. Il procedimento è tutt'altro che semplice, ma pensate come sarebbe se doveste impegnarvi in questo modo tutte le volte che volete guardare la televisione. Ovviamente stiamo esagerando, ma l'analogia tra autostereogrammi e la nuova TV glasses-less 3D di Toshiba è quantomeno inquietante.

Ne abbiamo già parlato circa un mese fa ed ormai tutti l'attendevamo con impazienza, soprattutto dopo che Nintendo ha annunciato che il suo 3DS non arriverà sul mercato prima della prossima primavera, ma solo ieri è arrivato l'annuncio ufficiale: a dicembre sarà in vendita la prima TV 3D che non richiede l'uso d'occhiali, verrà prodotta da Toshiba e sarà disponibile in due differenti versioni, una da 12'' al prezzo di circa 1.000€ ed una da 20'' che costerà più o meno il doppio. Come precisato dal produttore stesso, sono dispositivi ad uso personale, perché per percepire correttamente l'effetto stereoscopico occorre porsi ad una distanza dallo schermo di 65cm nel primo caso e di 90cm nel secondo ed al momento non sono in programma modelli di dimensioni maggiori. Perciò chi fantasticava già di regalarsi a Natale una TV glasses-free per il proprio salotto o quantomeno per la camera da letto, è meglio che cambi idea, perché al massimo potrà utilizzarla come monitor per il PC. La tecnologia utilizzata è simile a quella presentata in precedenza da Nintendo, con uno speciale foglio di microscopiche lenti perpendicolari posto sopra ad un classico display LCD, per rifrangere l'immagine in modo tale da creare l'effetto tridimensionale: l'idea può certamente apparire sfiziosa se applicata ad una console portatile, mentre proposta con queste notevoli limitazioni su grande scala suscita qualche ragionevole dubbio.

La terza dimensione si conferma, quindi, il tormentone tecnologico del 2010 e l'industria audiovisiva ormai ne è totalmente soggiogata: adesso l'imperativo è migliorarne la qualità e, soprattutto, la fruibilità e sarà questo il fulcro della sfida di mercato del futuro. Toshiba ha mosso il primo passo di un lungo cammino, mentre ora la nostra curiosità si sposta su chi compirà i prossimi passi ed in particolare chi riuscirà finalmente ad arrivare al traguardo del glasses-free perfetto.

Ad esempio, voi su chi scommettereste?

5 ottobre 2010 Luca Busani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us