Innovazione

Come si misura l’area di grandi superfici irregolari?

Il metodo più semplice è quello di sovrapporre una carta millimetrata trasparente a una carta geografica e contare i quadretti. Per un calcolo più automatico si possono usare vari strumenti. Il...

Il metodo più semplice è quello di sovrapporre una carta millimetrata trasparente a una carta geografica e contare i quadretti. Per un calcolo più automatico si possono usare vari strumenti. Il più tradizionale è il planimetro, un apparecchio con un braccio snodato, simile al pantografo. Con un estremo del braccio si segue il contorno della figura, facendo muovere il gomito dotato di rotella. Questa rotazione viene poi trasformata nell’area compresa tra la curva e la corda sottesa, che diventa l’area della figura quando si ritorna al punto di partenza.
Misure elettroniche. Più attuali sono il digitizer e lo scanner, usati in coppia con un computer. Il primo segue il contorno con un cursore, registrando a ogni millimetro (o anche meno, a seconda della taratura), le coordinate del punto. Infine, mediante la cosiddetta “formula di Gauss”, calcola l’area.
Lo scanner, invece, scompone un’immagine in una serie di pixel (puntini) ciascuno dei quali è identificato da un numero che dipende dal colore: se, per esempio, lo scopo è quello di calcolare un’area colorata in giallo, il computer calcola quanti pixel gialli sono contenuti nella figura, e sapendo a quale superficie corrisponde un pixel calcola l’area cercata. La tecnica più singolare, ma altrettanto valida, è invece quella di pesare (dopo averli ritagliati) la figura da misurare e un quadratino della stessa carta, corrispondente a un’area nota in base alla scala. A questo punto, per calcolare l’area basta una semplice proporzione.

26 giugno 2002
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us