Innovazione

Cinque aziende partecipano all'asta per le nuove frequenze

Inizia l'asta per il 4G

Quando si tratta di navigare online l'unica cosa importante è la velocità di connessione ed a breve grazie alle nuove frequenze 4G potremo viaggiare a ben 100 megabit al secondo semplicemente con i nostri cellulari. Naturalmente come ogni nuova tecnologia che si rispetti il tutto parte con un'asta dove le aziende interessate manifestano la loro volontà di investire in tale proposito.

E' di oggi la notizia che le domande pervenute al ministero dello Sviluppo Economico sono cinque e nel particolare da parte di Telecom Italia, Wind, Vodafone, H3g e Linkem. Niente di nuovo per quanto riguarda i primi nomi mentre meno conosciuto è sicuramente l'ultimo dei cinque. Linkem infatti non è un operatore telefonico ma tratta in Italia soluzioni wireless come il tanto citato Wimax raggiungendo al momento centinaia di comuni attraverso un sistema capillare che con molta probabilità cercherà nei prossimi anni di coprire la totalità del territorio nazionale.

Siamo naturalmente solo agli inizi e nei prossimi mesi all'interesse dovrà corrispondere una offerta economica che differirà sulla base degli investimenti scelti, la speranza comunque è quella di una diffusione alquanto veloce di questa nuova tecnologia in modo da poter sopperire sempre maggiormente alle famose difficoltà geografiche che caratterizzano il nostro Bel Paese.

Vi terremo aggiornati nei prossimi mesi con eventuali aggiornamenti.

Mario De Rosa

27 luglio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us